Calciomercato Juventus, scatta l’allarme: serve subito un innesto

0
36

Nessuno poteva aspettarsi una disfatta del genere da parte della Juventus sul campo del Napoli e invece i bianconeri sono finiti ko.

Una sconfitta che brucia parecchio, perchè i bianconeri non sono riusciti a reggere il confronto contro l’undici di Spalletti. Il risultato finale di 5-1 lascia poco spazio ai commenti e testimonia la netta differenza di rendimento delle due formazioni. Una Juve decisamente troppo brutta per essere vera.

Calciomercato Juventus, scatta l'allarme: serve subito un innesto
Massimiliano Allegri pensieroso al “Maradona” ©LaPresse

E ora? Ora bisogna guardare ovviamente avanti senza farsi prendere dal disfattismo. Per lo scudetto la strada si è fatta ancora di più in salita, ma c’è un piazzamento in Champions League da agguantare. Senza dimenticare l’Europa League e la Coppa Italia che rappresentano due obiettivi molto importanti da inseguire. Gennaio è però anche il mese del calciomercato e i tifosi si chiedono se nel corso delle prossime settimane ci saranno o meno movimenti in entrata o in uscita.

Juventus, serve subito un laterale destro

Proprio la partita di ieri sera ha dimostrato, anzi confermato, come nella Juventus ci sia un problema che ormai si trascina dietro da tempo ed è quello relativo alla fascia destra. Con Cuadrado out così come De Sciglio, si è sentita la mancanza di un giocatore capace di dare copertura in quella zona.

Calciomercato Juventus, scatta l'allarme: serve subito un innesto
Con Cuadrado out la Juve ha faticato parecchio a destra. Si torna sul mercato subito?

Lo stesso colombiano non è un terzino di ruolo e a volte ha faticato proprio nella fase difensiva. Ecco perchè i tifosi sperano che si possa intervenire per dare ad Allegri un giocatore con determinate caratteristiche. Anche perché non bisogna dimenticare che Cuadrado è in scadenza di contratto e andrà comunque sostituito se non arriverà il rinnovo. Da Karsdorp a Fresneda, da Odriozola a Pedro Porro. Tanti nomi finora accostati ma nessuna certezza sul fatto che in questo mese di gennaio possa arrivare una nuova pedina.