Juventus, provvedimento ufficiale FIFA: batosta da 35 milioni di euro

0
1721

La presa di posizione da parte della FIFA può scombussolare le carte in tavola in casa Juventus. Mercato stravolto.

Non è un periodo facile in casa Tottenham. Gli Spurs da qualche giorno hanno comunicato la rescissione consensuale del contratto di Antonio Conte, affidando temporaneamente la propria panchina a Stellini. Immediatamente è partito il toto nomi su quale possa essere la futura destinazione del tecnico salentino, per il quale la suggestione Juventus non può non essere presa in considerazione.

Juventus, provvedimento ufficiale FIFA: batosta da 35 milioni di euro
Gianni Infantino – Juvelive.it

Gli intrecci (indiretti) Juve-Tottenham, però, potrebbero rivelarsi gravidi di possibili sviluppi nel corso delle prossime settimane. L’attuale direttore generale del Tottenham, Fabio Paratici, è una vecchia conoscenza del mondo bianconero. Inibito per 30 mesi a causa del verdetto emesso dalla Corte Federale della Figc per l’inchiesta Plusvalenze, Paratici stava continuando a svolgere il suo ruolo anche al Tottenham, seppur con una sfera di influenza più circoscritta. Con uno stringato comunicato reso noto da The Guardian, la FIFA ha però confermato che, “a seguito di una richiesta della Federcalcio Italiana, il presidente del comitato disciplinare ha deciso di estendere le sanzioni inflitte dalla FIGC a diversi dirigenti di calcio in modo che abbiano effetto a livello mondiale.”

Calciomercato Juventus, dall’inibizione di Paratici alla possibile svolta Kulusevski

Non un provvedimento ad personam, sia chiaro. Tuttavia la stringata nota della FIFA, salvo clamorosi colpi di scena, rappresenterà il canto del cigno dell’esperienza di Paratici al Tottenham. Ribaltone a sorpresa che potrebbe mettere a repentaglio un’altra trattativa, quella relativa a Dejan Kulusevski. Approdato nel nord di Londra poco più di un anno fa in prestito con obbligo di riscatto al raggiungimento di determinate condizioni, lo svedese non ha mai fatto mistero di voler continuare la sua esperienza agli Spurs.

Per l’ex esterno offensivo del Parma il Tottenham in linea teorica sarebbe infatti obbligato a versare 35 milioni di euro nelle casse della Juventus solo nel caso in cui dovesse riuscire a strappare il pass per la partecipazione alla prossima edizione della Champions League. Il quarto posto del Tottenham, però, è stato messo in dubbio dalle ultime prestazioni poco confortanti di Kane e compagni. Sebbene il club inglese abbia rassicurato Kulusevski sul suo eventuale riscatto indipendentemente dalla qualificazione in Champions, l’inibizione di Paratici, suo grande estimatore, potrebbe far saltare tutto. Scenario da monitorare con attenzione.