Patteggiamento unico per i due processi: la Juventus ha “chiuso” i giochi

0
518

Patteggiamento unico per i due processi, un’ipotesi che sta prendendo sempre più piede. Ecco cosa succederebbe. 

Mesi di passione attendono la Juventus dopo che il Collegio di Garanzia del Coni ha rinviato di nuovo tutto alla Corte federale d’Appello, accogliendo parzialmente il ricorso presentato dai legali bianconeri.

Patteggiamento unico per i due processi: la Juventus ha ‘chiuso’ i giochi
– Juvelive.it (Ansa)

Giovedì scorso i rappresentanti del club hanno esultato ma purtroppo solo a metà. L’unica buona notizia è stata la restituzione dei 15 punti inflitti a gennaio per via del caso plusvalenze. Caso che tuttavia è tutt’altro che chiuso. Entro il mese di maggio – o al massimo giugno – i giudici federali dovranno emettere una nuova sentenza ricalcolando la pena per la Juventus, che potrebbe essere inferiore a quindici punti. Non è da escludere che siano nove, come inizialmente aveva richiesto il procuratore Giuseppe Chiné. Resta in ogni caso nebuloso il futuro per la Signora, che oggi è stata raggiunta anche dalla notizia della possibile esclusione dalle coppe da parte dell’Uefa. A Nyon, infatti, non hanno intenzione di aspettare i tempi della giustizia sportiva italiana. E potrebbero procedere autonomamente, estromettendo la squadra di Massimiliano Allegri da ogni competizione.

Patteggiamento unico per i due processi, Sky Sport: “Ma Gravina e Ceferin devono essere d’accordo”

Secondo le fonti interne alla società, starebbe prendendo sempre più piede l’ipotesi patteggiamento. Anche in previsione di una nuova condanna per quanto concerne il filone della cosiddetta “manovra stipendi”.

“La difesa può chiedere il patteggiamento prima o dopo il deferimento – scrive la Gazzetta – se non sussiste la recidività (articoli 126 e 127). Cosa cambia? Nel primo caso, da codice di giustizia sportiva, la pena subisce uno sconto della metà e ad autorizzare la richiesta, su indicazione dell’accusa, è il presidente della Figc. Se la Juve, invece, si dovesse muovere solo dopo il deferimento, la pena sarebbe ridotta di un terzo. È chiaro, però, che queste misure sono meramente indicative, perché come dice la parola, nel patteggiamento c’è una sostanziale trattativa per trovare un accordo sulla pena”. Ipotesi che hanno spiegato nel dettaglio anche negli studi di Sky Sport, come si può bene vedere dal video che alleghiamo.