“Prendere Bremer”: Monchi show e doppia sfida Juve-Siviglia

0
272

Per la Juventus le prossime settimane saranno quelle decisive per capire quale potrebbe essere il futuro del club bianconero.

La formazione di Allegri è chiamata a dare il massimo sul campo nel tentativo di raggiungere quello che è l’obiettivo minimo, ovvero la conquista di un piazzamento utile per la prossima Champions League. Partecipare al torneo vorrebbe dire riuscirsi a garantire anche delle risorse economiche non indifferenti.

“Prendere Bremer”: Monchi show e doppia sfida Juve-Siviglia
Il difensore bianconero Bremer @LaPresse

In campionato la situazione è molto delicata, perché ci sono tante squadre che sono racchiuse nel giro di pochi punti. In questa volata finale dunque non si potranno lasciare punti per strada. Ma c’è anche l’opportunità Europa League, le semifinali con il Siviglia sono ormai alle porte e questo doppio confronto sarà senz’altro molto complicato, viste le potenzialità dell’avversario.

Juventus, Monchi avrebbe voluto Bremer al Siviglia

Proprio parlando di Siviglia, oggi Tuttosport ha intervistato il direttore sportivo degli spagnoli Monchi. Che in Italia è conosciuto anche per i suoi trascorsi alla Roma. Dove però non è riuscito a replicare i successi ottenuti portando tanti talenti alla corte del club andaluso.

“Prendere Bremer”: Monchi show e doppia sfida Juve-Siviglia
Il ds del Siviglia Monchi @LaPresse

Monchi ha sottolineato di stimare molto Federico Chiesa e di aver provato nella scorsa scorsa estate “a prendere Bremer dal Torino, ma è stato impossibile” ha spiegato. Il difensore brasiliano dunque è stato nel mirino di quella che sarà la prossima avversaria in Europa League ma la Juventus è stata molto brava a bruciare, ormai quasi 12 mesi fa, la concorrenza e renderlo un pilastro della sua squadra. Prelevando Bremer dal Torino dopo un campionato che aveva sottolineato una crescita esponenziale da parte del ragazzo. Un investimento che finora si è rivelato proficuo per il club bianconero, visto il suo rendimento e anche la sua capacità realizzativa sui calci piazzati.