Sentenza Juventus, UFFICIALE: le motivazioni del Collegio di Garanzia del Coni

0
109

Juventus, sono state depositate dal Collegio di Garanzia del Coni le motivazioni del primo annullamento della sentenza della FIGC

Non sono passati i 30 giorni previsti per il deposito delle motivazioni del Collegio di Garanzia del Coni che ha rispedito indietro il processo che inizialmente aveva dato quindici punti di penalizzazione alla Juventus.

Motivazioni Coni
Il Coni (Lapresse) – Juvelive.it

Sì, le motivazioni dell’annullamento del processo, con ritorno quindi alla Procura Federale, così come svelato ieri dal Fatto Quotidiano, sono state rese pubbliche oggi. Insomma, tempi ristretti anche perché la fine del campionato è alle porte e si vorrebbe chiudere tutto nello spazio di poco tempo. Anche se difficilmente – anzi, appare impossibile – che tutte le questioni extra campo si possano concludere prima della fine della stagione. Intanto, adesso, andiamo a vedere quelle che sono state le motivazioni ufficiali che hanno portato al primo annullamento della condanna.

Juventus, ecco le motivazioni del Coni

Insomma, ecco le motivazioni del Collegio di Garanzia del Coni, ufficiali da pochi minuti, che fanno capire il perché si è presa questa decisione.

Ribaltone della Corte federale: UFFICIALE, sanzione annullata
– Juvelive.it (Ansa)
IL COMUNICATO Il Collegio di Garanzia dello Sport a Sezioni Unite, presieduto dall’avv. Gabriella Palmieri, ha reso note le motivazioni riguardo alla decisione assunta, con dispositivo del 20 aprile 2023, a seguito del ricorso presentato dalla società F.C. Juventus S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio (FIGC) e la Procura Federale FIGC avverso la decisione della Corte Federale di Appello presso la FIGC, Sezioni Unite, n. 0063/CFA-2022-2023, emessa in data 20 gennaio 2023 e depositata in data 30 gennaio 2023, nonché con riferimento ai ricorsi presentati da Andrea Agnelli, Fabio Paratici, Federico Cherubini, Pavel Nedved, Paolo Garimberti, Assia Grazioli – Venier, Caitlin Mary Hughes, Daniela Marilungo, Francesco Roncaglio, Enrico Vellano, Maurizio Arrivabene avverso la medesima sentenza della Corte Federale d’Appello presso la FIGC in relazione alle sanzioni agli stessi irrogate.

L’impianto accusatorio è definito solido, rimane l’articolo 4. La Juventus avrà una nuova penalizzazione. Entro 30 giorni la nuova sentenza della Corte Federale d’Appello.

ECCO LE MOTIVAZIONI –>https://www.coni.it/images/1-Primo-Piano-2023/Decisione_n._40-2023_-_Ricc._13_14_15_16_17_18_19-2023.pdf