Antonio Conte e la Juventus, “tacito” accordo: “È stato firmato da tempo”

0
372

Antonio Conte e la Juventus, questa potrebbe essere l’ultima stagione di Allegri sulla panchina bianconera. 

La brusca frenata dell’Inter con il Sassuolo nel turno infrasettimanale ha rimesso di nuovo tutto in discussione. I nerazzurri sono stati raggiunti dal Milan, corsaro a Cagliari. Ha recuperato terreno anche la Juventus, tornata terza dietro alle spalle delle due milanesi grazie al successo sul Lecce. Nelle retrovie ha recuperato qualche posizione anche il Napoli di Garcia, a valanga sull’Udinese e con Kvaratskhelia nuovamente sugli scudi.

Antonio Conte la Juventus, “tacito” accordo: “È stato firmato da tempo”
Conte – Juvelive.it (Ansa)

Insomma, dopo sei giornate di campionato tutto ritorna in bilico, in barba a chi, in maniera incauta, aveva già emesso i primi verdetti. La verità è che c’è ancora un’intera stagione da giocare. Lo sa bene anche Massimiliano Allegri, che continua a tenere bassa la famosa asticella. Il tecnico livornese nel post partita di Juventus-Lecce ha ricordato che l’obiettivo della sua squadra deve essere quello di rientrare tra le prime quattro e riconquistare dunque la qualificazione alla Champions League. Forse un modo per non sovraccaricare di responsabilità una Juve che non ha del tutto risolto i suoi problemi.

Antonio Conte e la Juventus, occhio al clamoroso ritorno

La vittoria sul Lecce, intanto, non ha reso immune Allegri dalle solite critiche. A dirla tutta la Juventus contro i salentini non ha brillato, approfittando di un atteggiamento ancora più rinunciatario da parte della formazione giallorossa.

L’allenatore bianconero sa perfettamente che, per “salvare” la panchina, quest’anno deve dare qualcosa in più. La Signora, infatti, non può accontentarsi di un’altra stagione anonima e soprattutto senza alcun titolo. Secondo il giornalista Mirko Nicolino, tuttavia, difficilmente Allegri resterà (a meno che non vinca lo scudetto) per un altro anno al timone della Juventus, arrivando alla scadenza del contratto. La società stima parecchio Thiago Motta, ma occhio al possibile ritorno di Antonio Conte. “L’armistizio con il tecnico salentino è stato “firmato” da tempo”, scrive Nicolino sul suo profilo Twitter.