Esonero Allegri e addio al fedelissimo: la Juventus cambia di nuovo pelle

0
233

Anche se siamo nel pieno del campionato sono sempre le voci di calciomercato a tenere banco in casa Juventus.

Ci stiamo avvicinando verso un impegno molto complicato per la formazione allenata da Massimiliano Allegri. Che domani dovrà vedersela contro l’Atalanta, una delle dirette rivali per la zona Champions League. Il traguardo minimo da raggiungere nel corso di questa stagione per una squadra che sogna ad ogni modo la conquista di quello scudetto che manca da tanto tempo a Torino.

Esonero Allegri e addio al fedelissimo: la Juventus cambia di nuovo pelle
Max Allegri ©LaPresse

La stagione che è appena iniziata è da considerarsi come una pagina nuova per una Juventus che vuole cancellare gli ultimi mesi condizionati dalle vicende extracalcistiche. Vicende che hanno portato anche all’esclusione dalle coppe europee. Di conseguenza la scuola di Allegri potrà concentrare tutte le sue energie proprio sul campionato italiano, pur consapevole che non sarà facile conquistare il tricolore considerando la concorrenza che è sempre più agguerrita.

Juventus, dalla conferma di Allegri dipende il futuro di Rabiot?

Dopo il KO con il Sassuolo ci sono state delle critiche verso l’allenatore Massimiliano Allegri, ma è chiaro che la Juventus non prende in questo momento in considerazione nemmeno per un minuto l’ipotesi di poter cambiare allenatore. Come è giusto che sia. Ogni tipo di valutazione sarà rimandata alla fine della stagione, quando si potrà tracciare un bilancio dei risultati conquistati.

Esonero Allegri e addio al fedelissimo: la Juventus cambia di nuovo pelle
Rabiot ©LaPresse

Dal futuro di Massimiliano Allegri dipende probabilmente anche quello di alcuni giocatori che sono attualmente in rosa. Uno su tutti il francese Adrien Rabiot, calciatore che è stato fortemente voluto dal tecnico e che ha prolungato per una sola stagione nel suo accordo con la Juventus. Nel caso in cui Allegri non fosse confermato come allenatore per la prossima stagione sarebbe più facile una partenza del calciatore francese, che del resto ha diverse pretendenti considerando che potrebbe poi essere ingaggiato a parametro zero. Soprattutto il Manchester United pare fortemente interessato a seguire la vicenda, pronto a fare una offerta convincente.