Il VAR non traccia le linee, UFFICIALE: errore choc e indagine avviata

0
167

Un caso che, adesso, sta facendo parlare male. Ufficiale l’errore, gli stessi arbitri lo hanno ammesso: i dettagli.

Nel recente incontro di Premier League tra il Tottenham e il Liverpool, un controverso episodio legato al sistema VAR ha scatenato polemiche e dibattiti nel mondo del calcio.

Calciomercato Juventus, offerta quadriennale: lascia Torino per la Premier
Premier League©️Ansafoto

Gli arbitri, in seguito a un’ampia scrutinio, hanno ammesso un grave errore che ha influito sul risultato finale della partita, annunciando anche l’avvio di un’indagine sull’incidente. La partita ha visto il Liverpool perdere 2-1 contro il Tottenham, ma è stato il momento iniziale a sollevare le critiche più accese. La terna arbitrale ha rilevato un fuorigioco che successivamente si è dimostrato inesistente, e che avrebbe potuto essere corretto dal sistema VAR, ma quest’ultimo non è intervenuto in modo decisivo.

Gli arbitri ammettono le ‘colpe’: aperta indagine sul caso di Tottenham-Liverpool

Un’altra stella a un passo dall’Arabia Saudita: ora la Juventus trema
Klopp – Juvelive.it (Ansa)

Come riportano da ‘Calcioefinanza’, l’errore cruciale è emerso quando il gol di Luis Diaz, segnato mentre il Liverpool era in inferiorità numerica (a causa di un’espulsione), è stato annullato per un presunto fuorigioco. Questa decisione si è rivelata essere un “errore umano significativo“, secondo quanto riconosciuto dal Professional Game Match Officials Limited (PGMOL), l’organizzazione responsabile degli arbitraggi.

In un comunicato ufficiale, il PGMOL ha affermato: “La PGMOL, l’organizzazione degli arbitri, ha riconosciuto che il Video Assistant Referee nella vittoria per 2-1 del Tottenham Hotspur contro il Liverpool ha commesso un ‘errore significativo’ nel non annullare una decisione che aveva assegnato a Luis Diaz il fuorigioco dopo aver segnato nel primo tempo della partita“. La situazione si è fatta ancora più controversa quando è emerso che il sistema VAR, rappresentato da Darren England, non è intervenuto per correggere l’errore, nonostante la chiara evidenza a favore del Liverpool. La PGMOL ha preso atto della gravità dell’errore e ha annunciato che condurrà una revisione completa delle circostanze che hanno portato a questo incidente.