Niente Premier, doppia “firma” Juventus: accordo imminente

0
1830

Niente Premier, il rinnovo è ormai una formalità: aumenta anche l’ingaggio fino a tre milioni netti. 

Non sarà bellissima, ma è tremendamente efficace. Una Juventus operaia, come più volte è stata definita nel corso della sua storia, si è portata a casa tre punti di platino da San Siro. Tre punti che le consentono di rientrare nella lotta per lo scudetto e tenere il passo delle due milanesi, di approfittare della loro incostanza.

Niente Premier, doppia “firma” Juventus: accordo imminente
– Juvelive.it (Ansa)

Una vittoria di quelle che potrebbero valere ancora di più a fine campionato, soprattutto se continuerà ad esserci un equilibrio simile per quanto riguarda i primi tre posti. La Signora c’è, insomma, nonostante un gioco tutt’altro che brillante. Non delizierà il palato dei tifosi, ma quella guidata da Massimiliano Allegri non si può dire che non sia una squadra con la S maiuscola, in cui è fondamentale l’apporto di ognuno per raggiungere l’obiettivo: è una Juve che si sa difendere, sa ripartire, sa capire quali sono i momenti in cui bisogna colpire. Ieri sera c’ha pensato Manuel Locatelli a sbloccare una partita che sembrava stesse scivolando verso uno dei più classici 0-0. Il centrocampista ha messo a segno il gol dell’ex, castigando la squadra in cui è cresciuto e che l’ha scaricato forse troppo facilmente.

Niente Premier, prolungamento in arrivo per Locatelli

Locatelli l’ha fatto, guarda caso, nello stesso giorno in cui, 7 anni fa, con un suo gol aveva deciso un altro Milan-Juve, solo che allora vestiva ancora la maglia rossonera.

Niente Premier, doppia “firma” Juventus: accordo imminente
Locatelli – Juvelive.it (Ansa)

Una serata particolare, dunque, per il centrocampista bianconero, ormai un pilastro della mediana di Allegri. E, come riporta il giornalista Nicola Balice di Calciomercato.com, ora il rinnovo potrebbe essere più vicino. La Juventus, infatti, ha deciso di puntare forte sul giocatore, in estate avvicinato anche da alcuni club di Premier League. Del resto, il rinnovo gli era stato promesso già ai tempi dell’arrivo dal Sassuolo. Si tratterà di un prolungamento di almeno una stagione, con aumento dell’ingaggio a sfondare il muro dei 3 milioni netti.