UFFICIALE, Giuntoli chiede scusa: “Ho fatto un errore”

0
222

Il mese di gennaio non è in fondo così lontano e la Juventus si sta preparando alla finestra di trasferimenti di calciomercato.

Sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che il direttore sportivo Cristiano Giuntoli dovrà lavorare per portare alla corte di Massimiliano Allegri dei giocatori adatti alle sue idee di gioco. Elementi in grado di migliorare la qualità e l’esperienza dell’organico attuale.

UFFICIALE, Giuntoli chiede scusa: “Ho fatto un errore”
Cristiano Giuntoli ©LaPresse

Soprattutto a centrocampo la Juventus ha la necessità di accogliere qualche volto nuovo. Senza Pogba e Fagioli l’allenatore bianconero si ritrova a fare i conti con una lista di mediani decisamente corta. La stagione da affrontare è ancora lunga e dunque c’è la necessità di avere delle nuove alternative da poter utilizzare. Il club deve fare i conti con il bilancio ma Giuntoli potrebbe approfittare di eventuali occasioni che ci saranno. Attenzione massima dunque da parte dei tifosi su quelle che potrebbero essere le mosse della dirigenza nelle prossime settimane.

Juventus, le scuse di Giuntoli su Italia1

A proposito di Giuntoli, qualcuno ricorderà come il ds bianconero sia finito nelle scorse settimane nel mirino della critica per una sua considerazione durante una intervista. “…un cattivo giocatore è come una fidanzata quando la porti a casa e capisci che non va bene, che non lava, non cucina e non stira” aveva detto.

UFFICIALE, Giuntoli chiede scusa: “Ho fatto un errore”
Cristiano Giuntoli ©LaPresse

Parole che avevano diviso tifosi e non sui social. Ai microfoni dalle “Iene” di Italia1, lo stesso direttore sportivo della Juventus ha chiesto ufficialmente scusa per quella frase. “Ho fatto sicuramente un esempio infelice. Per cui chiedo scusa a tutte le persone che si sono sentite offese. Penso che in famiglia ci si debba sempre aiutare e dividere in maniera equa tutti i lavori. Io in casa spesso cucino” ha detto durante il servizio di Sebastian Gazzarrini. La polemica insomma può dirsi definitivamente chiusa.