Allegri saluta tutti e se ne va: l’incontro che segna la svolta

0
97

Massimiliano Allegri, saluta tutti e se ne va. La stagione dei bianconeri è iniziata bene, eppure non si placano le voci di addio del tecnico.

Dopo la quattordicesima giornata di campionato è seconda in classifica. Normale se ti chiami Juventus, un po’ meno se si ripensa, soltanto per un attimo, a quanto accaduto alla società bianconera in questo 2023.

Massimiliano Allegri se ne va
Massimiliano Allegri saluta e lascia la Juve (Foto ANSA) juvelive.it

Eppure sembra sempre che vi sia qualcosa che non va. Tutto ruota attorno al nome di Massimiliano Allegri. In una Juventus dove, nell’ultimo anno, è cambiata l’intera dirigenza, nonché il punto di riferimento, ora assoluto, nella persona di John Elkann, la figura di Allegri rappresenta l’unico punto di contatto con la vecchia Juve.

Vorrà dire qualcosa? E se avesse ragione il direttore del Corriere dello Sport, Ivan Zazzaroni, quando ha parlato di un Allegri che vuole andar via perché questa Juventus non è più la sua Juventus? Il tema del futuro allenatore bianconero tiene sempre banco, tra opinioni contrastanti, dichiarazioni concilianti e auto promozioni.

Ma è possibile, nonostante i buoni risultati di questa prima parte di stagione, che la Juventus possa decidere di allontanare il tecnico livornese, pagando inoltre il suo ultimo, ricco anno di contratto? Sul tema del giorno ha provato a rispondere l’esperto di mercato, Marco Conterio, all’interno di 90°Minuto.

Massimiliano Allegri se ne va

Il tema del momento è il prossimo allenatore della Juventus: Allegri o non Allegri? E se non verrà confermato il tecnico toscano chi al suo posto?

Raffaele Palladino
Raffaele Palladino, lo aspetta la Juve (Foto ANSA) juvelive.it

Marco Conterio ha illustrato al meglio l’attuale situazione. Queste le sue parole riportate da Tuttojuve.com: “Da parte della proprietà e della dirigenza non c’è niente di deciso. Nulla c’è di deciso neanche da parte di Allegri, che ha un contratto fino al 2025″. Secondo l’esperto di mercato la Juventus ed Allegri si vedranno in primavera per decidere il da farsi.

A quel punto potrebbe essere anche il tecnico livornese ad annunciare ai dirigenti bianconeri che è meglio chiudere il rapporto al termine dell’attuale stagione. In questo caso chi dopo Allegri? Per Conterio non saranno servite minestre riscaldate, nessun ritorno. Nemmeno quello di Antonio Conte.

La nuova dirigenza bianconera sembra infatti che abbia i fari puntati sui tecnici più giovani, quali Thiago Motta del Bologna e Raffaele Palladino del Monza. Se vi sarà un cambio sulla panchina bianconera, in vista della prossima stagione, i due nomi citati da Marco Conterio partiranno in prima fila.