“Accordo da 115 milioni con il City”: last minute Juventus, che ribaltone!

0
15360

Calciomercato Juventus, la rivelazione direttamente dal portale inglese ‘The Sun’, ecco cosa era successo: i dettagli.

Leonardo Bonucci, ex difensore di spicco della Juventus, ha svelato recentemente che nel 2016 il Manchester City ha tentato di acquisirlo offrendo quasi 100 milioni di sterline al club italiano. Nonostante l’offerta allettante, Bonucci ha rivelato che insieme alla Juventus aveva deciso di continuare la sua avventura in bianconero.

Calciomercato Juventus, non firma il rinnovo: giocherà contro Cristiano Ronaldo

Nel raccontare l’episodio, Bonucci ha dichiarato: “Nel 2016, Man City e io eravamo vicini. Hanno offerto quasi 100 milioni di sterline alla Juventus, ma insieme al club abbiamo deciso di continuare.”

Bonucci e il no costoso al City

Juventus, per Bonucci è il tempo dell'addio: la decisione
Bonucci ai tempi della Juventus ©LaPresse

Il difensore italiano ha poi spiegato che nel 2017 ci sono stati nuovi colloqui con il Manchester City, questa volta dopo che la Juventus lo aveva messo in vendita. Tuttavia, le cose non si sono concretizzate, e Bonucci ha continuato la sua carriera in Italia. “Essere gestito da Guardiola sarebbe stato un grande risultato perché mi avrebbe migliorato, ma non posso lamentarmi perché ho vinto molti trofei, premi individuali e euro. Ho sempre lasciato che il mio cuore mi dettasse, per questo sono rimasto alla Juventus,” ha aggiunto Bonucci.

È interessante notare che, nonostante il rifiuto di Bonucci, il Manchester City ha proceduto con l’acquisto di John Stones nel 2016. Bonucci ha elogiato il giocatore inglese, sottolineando le sue capacità e lodando il suo impatto positivo sulla squadra. “Ho lottato per trovare errori in giocatori come Stones, che ha vinto. È un leader, legge bene il gioco, ha ritmi ed è intelligente,” ha dichiarato Bonucci. Queste dichiarazioni offrono uno sguardo interessante sulle dinamiche di mercato e sulle scelte personali dei calciatori, sottolineando l’importanza delle connessioni emotive e dell’ambiente in cui si trovano i giocatori nel prendere decisioni cruciali per le loro carriere.