La bocciatura è pesantissima: lascia la Juve e sblocca il mercato

0
73

Nel tennistico 6-1 della Juventus sulla Salernitana ha deluso un giovane bianconero: bocciatura pesante, adesso potrebbe partire e sbloccare il mercato in entrata

La Juventus ha staccato il pass per i quarti di finale di Coppa Italia, grazie al travolgente 6-1 sulla Salernitana.

Bocciatura per Iling Junior
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Una gara che ha permesso ad Allegri di dare più spazio a giocatori che fino ad ora ne avevano avuto poco. Molti di loro hanno dato risposte importanti, da Fabio Miretti a Daniele Rugani, entrambi in gol contro la squadra di Pippo Inzaghi. Tra i marcatori anche Andrea Cambiaso, Kenan Yildiz e Timothy Weah. 15 minuti anche per Joseph Nonge, gioiello della Primavera della Juve e già in orbita prima squadra. Insomma le risposte che si attendeva Allegri le ha avute, anche se un giocatore in particolare si è rivelato piuttosto deludente. Nel 3-5-2 iniziale l’allenatore livornese ha dato fiducia a Samuel Iling-Junior che, però, non è riuscito a brillare.

Juventus, bocciatura per Iling-Junior: cessione sempre più vicina

Spesso il classe 2003 inglese è stato impreciso nei controlli e nella scelta, disputando nel complesso una partita decisamente sotto tono che non ha convinto Allegri.

Bocciatura per Iling-Junior
Samuel Iling Junior (Juventus FC) ©LaPresse

L’allenatore bianconero lo ha richiamato diverse volte durante la partita, rincuorandolo poi a fine partita dopo averlo sostituito al minuto 66, facendo entrare Weah, autore poi del gol del definitivo 6-1. Già da diverse settimane stiamo raccontando di un possibile addio di Iling-Junior a gennaio e la prestazione di ieri non lo ha certo riabilitato. In caso di cessione a titolo definitivo, la Juventus potrebbe sfruttare l’incasso per reinvestirlo su un centrocampista. Servirà, però, accelerare le operazioni perché la sessione invernale non è poi così lunga e spesso gli affari si complicano anche per la mancanza di tempi tecnici.

Le richieste principali per Iling-Junior arrivano dall’Inghilterra, proprio dove il classe 2003 ha mosso i primi passi quando era nelle giovanili del Chelsea. Il grande salto in Premier League, però, non è ancora arrivato e questa volta potrebbe concretizzarsi. A Torino lo spazio per lui è sempre più limitato, anche per l’esplosione di Andrea Cambiaso e di Kenan Yildiz, due exploit inaspettati a inizio stagione. Per Iling la cosa migliore in questo momento è cercare spazio altrove ma la Juventus spinge per la cessione a titolo definitivo.