“Vince solo con errori arbitrali”: l’evidenza che distrugge l’Inter

0
62

Continuano ad essere tanti i rumors di calciomercato che coinvolgono la Juventus in questo delicato periodo dell’anno.

Siamo solo all’inizio del 2024 ma tra partite e mercato i tifosi della squadra allenata da Allegri sono carichi a mille. I successi ottenuti contro la Salernitana, sia in Coppa Italia che in campionato, hanno confermato che il gruppo bianconero può ambire a grandi traguardi. Nonostante le tante difficoltà che sorgono settimana dopo settimana.

“Vince solo con errori arbitrali”: l’evidenza che distrugge l’Inter
Inzaghi, tecnico dell’Inter (LaPresse)

Allegri deve fare i conti ormai da tempo con le assenze, ma ha saputo trarre dai suoi giocatori il massimo. Tanti risultati positivi hanno avvicinato la Juventus alla zona Champions, ormai pienamente conquistata. La concorrenza è dietro, e anzi c’è tanta voglia di inseguire il traguardo massimo. La conquista dello scudetto. Soltanto all’inizio della stagione questo poteva essere considerato come un grande sogno, adesso invece è una missione possibile. Magari con qualche aiuto che potrebbe arrivare dal calciomercato appena iniziato.

Juventus, Brambati “pizzica” l’Inter: “Hanno avuto qualche episodio arbitrale a favore”

La Juventus sa molto bene che c’è la necessità di accogliere dei volti nuovi nella sua rosa, affinché possa essere colmato il gap esistente in questo momento con l’Inter. Che ha una squadra con maggiori alternative in tutti i reparti. I bianconeri però non hanno intenzione di mollare.

“Vince solo con errori arbitrali”: l’evidenza che distrugge l’Inter
(LaPresse)

I tifosi sui social stanno commentando molto gli episodi arbitrali del fine settimana e lo ha fatto ai microfoni di Tmw Radio anche l’ex calciatore Massimo Brambati: “L’Inter è la più forte, ma alla fine del girone d’andata ha avuto un calo e non bisogna dimenticare che è stata eliminata anche dalla Coppa Italia. Le prestazioni non brillanti sono coincise anche con qualche episodio arbitrale a favore. Oggi i nerazzurri stanno facendo fatica un po’. Non so se è un calo fisico o magari la pressione del non non essere abituati a lottare con una squadra che ti insegue”.