Scambio con il Milan: gode solo la Juventus

0
60

Il club di Serie A rifiuta l’offerta del Milan per uno dei suoi big: occasione ghiotta per la Juventus 

La Juventus scende in campo col Sassuolo per rispondere alla vittoria dell’Inter e tornare a distanza ravvicinata dalla vetta.

Il Torino rifiuta l'offerta del Milan per Buongiorno, occasione Juventus
Stefano Pioli ©LaPresse

Intanto rimangono aperte le questioni di calciomercato e tiene banco anche l’intreccio tra Juventus e Milan. Come riportato da Sebastiano Sarno, è arrivata la prima offerta concreta del Milan che avrebbe offerto al Torino 12 milioni di euro più il cartellino di Lorenzo Colombo per arrivare al classe ’99 Alessandro Buongiorno. 

Il Torino rifiuta l’offerta del Milan per Buongiorno: si inserisce la Juventus

I rossoneri sono alla ricerca di un difensore che possa alzare il livello del reparto e in questo senso Buongiorno del Torino è un profilo che piace molto alla dirigenza.

Juventus e Milan: duelo per Buongiorno
Alessandro Buongiorno LaPresse

Giocatore giovane, italiano e che conosce il campionato. Il Torino avrebbe già rifiutato l’offerta del Milan che prevede l’inserimento di Colombo, attualmente al Monza. La squadra di Juric è già ben piazzata in attacco con Zapata, Sanabria e Pellegri e non è disposta a sacrificare il suo perno difensivo, soprattutto avendo già perso Schuurs per tutta la stagione a causa di un brutto infortunio. La richiesta di Cairo resta di 25 milioni di euro, senza inserimento di contropartite.

Con il rifiuto del Torino, potrebbe aprirsi un nuovo spiraglio per la Juventus che a questo punto sta pensando concretamente di inserirsi a gamba tesa nella trattativa per Buongiorno. Anche la squadra di Allegri è interessata al centrale granata, se pur non sia una priorità, visto che nelle prossime ore sbarcherà a Torino il neo acquisto Tiago Djalò, difensore portoghese in arrivo dal Lille. I bianconeri adesso devono concentrarsi anche sulle cessioni, e sul possibile rinforzo a centrocampo. Se ci dovesse essere l’occasione di arrivare a Buongiorno, però, certamente Giuntoli non se la lascerà scappare.