Juventus, il nuovo leader del presente e del futuro: ci ha già messo la firma

0
53

La Juventus ha il nuovo leader per il presente e per il futuro: numeri straordinari per il difensore 

Primo nella Juventus per minuti giocati in stagione, nella top 15 della Serie A per presenze dopo le prime 19 giornate. Gleison Bremer è sempre più al centro della Juventus.

Bremer: i numeri in stagione con la Juventus
Gleison Bremer con Rugani, Miretti e Kean ©LaPresse

Tranne che nella trasferta contro l’Atalanta, Allegri ha sempre tenuto in campo il brasiliano per 90 minuti. Di fatto il centrale bianconero ha saltato solo 6 minuti in tutto il girone d’andata, un dato che da l’idea dell’importanza che ha acquistato per la squadra. Senza dimenticare il gol realizzato nella vittoria contro il Cagliari. La prima stagione in bianconero era stata di rodaggio, anche con qualche errore evidente di troppo che aveva . Il passaggio dal Torino alla Juventus non è stato semplice e il difensore ha avuto bisogni di assorbire il cambiamento. In questa seconda stagione alla Vecchia Signora è decisamente salito di livello, diventando un difensore quasi insuperabile.

Juventus, Bremer ha numeri da big: leader e migliore in Europa di testa

Massimiliano Allegri lo ha esaltato a più battute durante questa stagione, a sottolineare l’importanza di Bremer non solo a livello tecnico ma anche in termini di leadership.

Bremer leader del presente e del futuro per la Juventus
Bremer vs Osimhen ©LaPresse

Elegante quando serve nell’impostare l’azione e nelle uscite palla al piede, rude e dritto al sodo in altre occasioni. Ha annullato Romelu Lukaku nel recente confronto con la Roma, così come la maggior parte degli attaccanti che sono passati dalle sue parti. Non gli è riuscito solo con Marcus Thuram che nel derby d’Italia è riuscito a bruciare sul tempo il brasiliano, fornendo l’assist vincente per il gol di Lautaro Martinez. La sua caratteristica più spiccata è certamente il colpo di testa.

Negli ultimi 5 anni nessun difensore han segnato di testa quanto Bremer in Europa. Un dato enorme che rende l’idea dello status acquisito dal classe ’97 che non è un leader solo per il presente della Juventus ma anche per il futuro, così come potrà esserlo per la nazionale brasiliana. La presenza di veterani come Danilo e Alex Sandro ha certamente contribuito alla sua crescita. La Juventus ha esteso il suo contratto fino al 2028, garantendosi un successo sull’investimento di 50 milioni fatto nell’estate 2022.