Convocati Lecce-Juventus: emergenza in attacco per Allegri

0
36

Convocati Lecce-Juventus: emergenza in attacco per Allegri. Alla vigilia della trasferta di Lecce non mancano i problemi per il tecnico livornese.

Poco più di ventiquattr’ore dalla trasferta di Lecce. Una partita importante, come tutte del resto. La possibilità di scavalcare l’Inter in classifica, approfittando dell’impegno in Supercoppa dei giocatori di Simone Inzaghi, non entusiasma granché il tecnico livornese.

Massimiliano Allegri. Convocati Lecce-Juventus
Massimiliano Allegri. Convocati Lecce-Juventus (Foto LaPresse) juvelive.it

Anzi, il fatto che da una settimana non si parli d’altro di questo ipotetico, e comunque virtuale, sorpasso, infastidisce Allegri perché prima occorrerà battere il Lecce e non sarà cosa facile.

Il Lecce è sempre una formazione ostica, soprattutto tra le mura amiche. La stessa Inter, e la Roma, hanno sofferto i giallorossi salentini. Gara da prendere con le molle, dove probabilmente non ci sarà un grande spettacolo, ma dove i tre punti per i bianconeri sono fondamentali per staccare ulteriormente la quinta in classifica. Niente di più, per Allegri.

Convocati Lecce-Juventus

Non mancano i problemi per Allegri in ottica formazione. Durante la tradizionale conferenza stampa alla vigilia della gara di campionato il tecnico livornese ha annunciato due assenze ‘pesanti’.

Adrien Rabiot
Adrien Rabiot assente a Lecce (Foto LaPresse) juvelive.it

Domani saranno assenti Rabiot e Chiesa. Rabiot ha avuto un affaticamento sul polpaccio quindi è meglio non rischiare perché il polpaccio è molto delicato, invece Federico ha avuto un riacutizzarsi del problema al ginocchio, il trauma contusivo, e verrà rivalutato nei prossimi giorni“, queste le parole del tecnico riportate da tuttojuve.com.

L’assenza di Federico Chiesa pone nuovamente Kenan Yildiz nel ruolo di favorito accanto a Dusan Vlahovic. Allegri in conferenza stampa, ha sottolineato, ancora una volta, l’ottimo stato di forma di Arek Milik, ma tenere fuori il talento turco, oltretutto in mancanza dell’attaccante azzurro, è un’ipotesi improbabile in questo momento.