Udinese-Milan sospesa: cosa è successo

0
39

Davvero una brutta pagina di calcio quella che è andata in scena stasera nel match di serie A tra l’Udinese e il Milan.

La sfida serale in calendario, che vede in campo i friulani e i rossoneri di Pioli, è stata infatti sospesa per qualche minuto dopo un episodio di razzismo che ha colpito il portiere del Milan Mike Maignan.


Udinese-Milan sospesa: cosa è successo
Una fase di Udinese-Milan (LaPresse)

Il calciatore infatti è stato vittima di insulti razzisti nei suoi confronti arrivati dagli spalti dello stadio di Udine. Maignan, visti i cori reiterati, ha deciso di lasciare la sua porta per dirigersi verso gli spogliatoi insieme ai suoi compagni di squadra. I giocatori dell’Udinese lo hanno abbracciato, manifestando la loro solidarietà.

Cori razzisti contro Maignan: sfida ripresa dopo che il portiere aveva lasciato il campo

L’arbitro Maresca a quel punto ha fermato la sfida, invitando lo speaker dello stadio a leggere un messaggio di avvertimento contro i cori razzisti. Dopo qualche minuto Maignan è tornato in campo tra i fischi del pubblico friulano e il match è ripreso regolarmente. Un episodio che non fa certo bene alla serie A e più in generale al calcio italiano. Senz’altro si aspettano delle decisioni importanti in settimana da parte del giudice sportivo.