Infantino durissimo: “Sconfitta a tavolino”

0
49

Oggi tocca alla Juventus scendere in campo per il suo match di campionato, oggi i bianconeri dovranno vedersela con il Lecce.

Una partita che riveste una particolare importanza per la squadra di Allegri, che è chiamata a vincere per sorpassare l’Inter al comando della graduatoria. I nerazzurri non giocano per ora in campionato visti gli impegni di Supercoppa. E mettersi davanti a loro, in attesa dello scontro diretto, sarebbe fondamentale.

Infantino durissimo: "Sconfitta a tavolino"
Il numero uno Fifa Infantino (LaPresse)

Massima concentrazione dunque e tanta consapevolezza del fatto che battere il Lecce non sarà affatto semplice. I salentini giocano bene e senza timori reverenziali. Allegri deve fare i conti con diversi problemi di formazione, visto che all’appello mancano due giocatori chiave come Rabiot e Chiesa. Ma chi scenderà in campo darà senz’altro il massimo per centrare l’obiettivo. Del resto anche giovani come Yildiz e Miretti hanno dimostrato grande affidabilità.

Cori razzisti a Maignan, la “direttiva” di Infantino

Intanto in serie A ieri si sono giocate delle partite, con il Milan che ha vinto sul campo dell’Udinese ribaltando una situazione difficile. Del match giocato in Friuli però si sta parlando anche per altri motivi, vale a dire i cori razzisti contro Maignan che hanno portato alla sospensione momentanea della partita.

Infantino durissimo: "Sconfitta a tavolino"
Mike Maignan (LaPresse)

Il portiere è uscito dal campo visti i ripetuti cori nei suoi confronti, decisamente una brutta pagina per il calcio italiano. L’episodio ha fatto il giro del mondo e il presidente della Fifa Gianni Infantino ci è andato giù durissimo: “Fatti come quelli di Udine sono ripugnanti, va comminata la sconfitta a tavolino per le squadre i cui tifosi si siano resi protagonisti di atti di natura razzista”. Una direttiva chiarissima quella del numero uno della Fifa, volta a far cambiare pagina al calcio su questo frangente.