Retrocessione e rinnovo del contratto: l’ultima sfida del tecnico è infuocata

0
41

Retrocessione e rinnovo del contratto: il tecnico potrebbe decidere per sfida di rimanere in sella al club. Ecco la situazione che si potrebbe verificare

C’è un club che non se la passa benissimo fuori dal campo. Lì, le cose vanno bene, ma oltre la questione tecnica c’è quella relativa alla società. E abbiamo capito, perché i fatti parlano chiaro, che da quelle parti non stanno guardando in faccia a nessuno e continueranno così anche nei prossimi mesi. Chi ha sbagliato pagherà.

Retrocessione e rinnovo del contratto: l'ultima sfida del tecnico è infuocata
Guardiola (Lapresse) – Juvelive.it

Per il momento ha pagato solamente un club, che si è visto infliggere una pesante penalizzazione che ha stravolto ovviamente tutti gli obiettivi stagionali. Ma nei prossimi mesi una decisione simile, o anche peggiore, la potrebbero prendere nei confronti pure di un’altra società, una delle più importanti in Europa. Secondo le informazioni che sono state riportate da The Athletic, il Manchester City in Inghilterra rischia grosso per le violazioni del Fair Play Finanziario. Un rischio che si identifica con una retrocessione che cambierebbe ovviamente tutto. Anche il futuro di Guardiola.

Retrocessione e rinnovo: Guardiola ha deciso

Forse perché ha vinto tutto nella sua carriera, forse per un sentimento di amore nei confronti del club che lo ha portato a conquistare di nuovo la Champions League, forse per questioni personali, ma se il City dovesse essere retrocesso Pep Guardiola potrebbe decidere di rimanere dentro il club di Manchester anche nei prossimi anni.

Una sfida personale, magari, una di quelle che lui non ha mai conosciuto nel corso della sua carriera. Una ripartenza dalla serie B inglese per tornare a vincere tutto quello che c’è da vincere. Insomma, si profilerebbe nel caso un Guardiola in serie B. Così come in serie B, in Italia, c’è stato Deschamps in quell’anno bianconero in cadetteria con diversi campioni del mondo in squadra.