Lady Rugani alla Spa è una visione da bollino rosso: si salvi chi può

0
36

Lady Rugani in tiro per l’ultimo anniversario da fidanzati: il trikini di Michela Persico ti manderà al manicomio.

Finalmente una data c’è. Michela Persico e Daniele Rugani hanno aspettato così tanto che non intendono attendere oltre. E infatti convoleranno a nozze già nel prossimo mese di maggio, a pochissimi mesi di distanza dalla fatidica proposta che il calciatore bianconero ha fatto alla sua bella nel bel mezzo di un concerto.

Lady Rugani alla Spa è una visione da bollino rosso: si salvi chi può
Instagram

La bella giornalista, quindi, è già a caccia dell’abito per il grande giorno. Che, siamo pronti a scommettere, farà di lei una delle spose più belle che si siano mai viste. Anche perché, diciamoci la verità, lady Rugani sta bene con qualunque cosa indosso. Sarà eterea, dunque, quando, nel suo splendido vestito bianco, raggiungerà il suo Daniele per promettergli amore eterno. I fan della coppia stanno già sognando ad occhi aperti, ma dovranno aspettare un po’ prima che sia tempo, effettivamente, di tirare fuori i kleenex e di emozionarsi.

Nel frattempo, per ingannare l’attesa, gli aficionados della bionda giornalista, che proprio in questi giorni ha iniziato le riprese del secondo film nel quale reciterà, potranno sempre passare in rassegna gli ultimi contenuti da lei postati.

Il trikini di lady Rugani ti farà sognare ad occhi aperti

Ci riferiamo, in particolar modo, a quelli che la Persico ha pubblicato nel fine settimana, quando si è concessa un romantico fine settimana in compagnia della sua dolce metà. Insieme a loro c’era anche Tommaso, il primogenito di casa Rugani, perché c’era qualcosa di molto importante da festeggiare.

Lady Rugani alla Spa è una visione da bollino rosso: si salvi chi può
Instagram

Michela e Daniele celebravano il loro avversario di fidanzamento ed era giusto, quindi, che ci fosse con loro anche lui, in quanto frutto di questo bellissimo amore. E bellissima era lei, che per la seduta alla Spa ha sfoggiato un costumino che definirlo da bollino rosso non renderebbe l’idea.

Un trikini nero, talmente scollato, che il suo lato A ha dominato la scena dal primo all’ultimo secondo. Una visione proibita e non troppo adatta, in quanto tale, ad un pubblico, per così dire, eccessivamente “sensibile”.