Non solo Bonaventura: un argentino per Allegri, hanno già risposto

0
38

Non solo Bonaventura, il direttore sportivo Giuntoli sta facendo il possibile per regalare un altro rinforzo al tecnico livornese. 

Sabato scorso la Juventus ha allungato la striscia di imbattibilità ma il pareggio interno con l’Empoli ha quasi il retrogusto di una sconfitta. La gara con gli azzurri rappresentava un’occasione ghiottissima, per i bianconeri, per continuare a mettere pressione all’Inter nel duello per il titolo ma la squadra di Massimiliano Allegri non è andata oltre un 1-1, anche a causa dell’espulsione di Milik nel primo tempo che ha lasciato in dieci la Signora.

Non solo Bonaventura: un argentino per Allegri, hanno già risposto
Bonaventura – Juvelive.it (Lapresse)

In inferiorità numerica il match ha finito logicamente per prendere tutt’altra piega. I toscani sono riusciti a mettere in difficoltà Vlahovic e compagni ed a venti minuti dalla fine hanno trovato il gol del pareggio con un tiro da fuori area di Baldanzi, replicando così all’ennesima rete del centravanti serbo, che ad inizio ripresa – nonostante l’uomo in meno – aveva sbloccato la gara. L’Inter si è dunque ripresa la vetta andando a vincere a Firenze e nel big match di San Siro, in programma domenica prossima, si presenterà da capolista. Gli uomini di Simone Inzaghi, è bene ricordarlo, hanno un punto in più ma anche una gara in meno in seguito al rinvio della partita con l’Atalanta per via degli impegni in Supercoppa Italiana.

Non solo Bonaventura, sulla lista di Giuntoli c’è anche l’ex Pereyra

Le maggiori difficoltà, ancora una volta, la Juventus le ha avute a centrocampo, il reparto meno assortito ed in assoluto quello che avrebbe bisogno di più rinforzi.

In questi ultimi giorni di mercato Cristiano Giuntoli farà dunque un tentativo per portare a Torino un giocatore d’esperienza, che possa assicurare sia qualità che quantità e che soprattutto sia low cost. Si continua a parlare di Giacomo Bonaventura, che a giugno andrà in scadenza, ma non è da sottovalutare neppure la pista che conduce ad un ex come Roberto Pereyra. Secondo il giornalista Romeo Agresti per il centrocampista argentino l’Udinese continua a chiedere non meno di 3-4 milioni e su queste basi non ci sono sviluppi.