“De Zerbi alla Juve”: l’investitura è già arrivata

0
121

“De Zerbi alla Juve”, l’ex centrocampista bianconero ha detto la sua a proposito dei possibili successori di Massimiliano Allegri. 

Massimiliano Allegri deve trovare una “cura” al più presto. La sua Juventus sembra si sia improvvisamente “ammalata”, come certificano le ultime uscite. I bianconeri, che solo un mese fa riuscivano brillantemente a tenere testa all’Inter capolista, in tre giornate hanno collezionato a malapena un punto, frutto del deludente pareggio con l’Empoli allo Stadium.

“De Zerbi alla Juve”: l’investitura è già arrivata
De Zerbi – Juvelive.it (Lapresse)

Ma il ridimensionamento vero e proprio è arrivato negli ultimi due turni con Inter e Udinese, dai quali la Signora è uscita sconfitta in entrambe le occasioni. A San Siro è stata decisiva un’autorete di Federico Gatti, mentre lunedì scorso allo Stadium contro i friulani gli uomini di Allegri sono stati castigati da un gol di Lautaro Giannetti. La Juventus ha deluso soprattutto dal punto di vista offensivo. Dopo la scorpacciata di gol nel mese di gennaio gli attaccanti bianconeri hanno iniziato nuovamente a segnare con il contagocce. C’è chi attribuisce la colpa di ciò al gioco troppo rinunciatario dell’allenatore livornese, di nuovo al centro delle critiche.

“De Zerbi alla Juve”, Tacchinardi sponsorizza l’ex Sassuolo

Secondo l’ex centrocampista bianconero Alessio Tacchinardi, intervenuto a TvPlay, la Juve sarebbe in grado di giocare un calcio più propositivo, basterebbe osare un po’ di più.

Allegri lo richiama in panchina: la reazione di Chiesa è tutto un programma
Massimiliano Allegri (LaPresse)

“Prendo come esempio la Roma – ha spiegato Tacchinardi – ora con De Rossi gioca in modo diverso rispetto a Mourinho. Quindi secondo me anche con gli stessi interpreti si può giocare un calcio diverso. Io vorrei che la Juve tornasse a dominare le partite, adesso è in una fase troppa timida”. E poi si è sbilanciato su un possibile sostituto: “Conte o Thiago Motta alla Juve? Andrei su un profilo giovane proprio come Motta, anche se non dire Conte mi piange il cuore. Dico anche un profilo come De Zerbi, idea di gioco veloce e moderna”.