La lunga crisi è alle spalle: errore nel referto, vittoria a tavolino UFFICIALE

0
119

La lunga crisi è alle spalle. Il sogno di una vittoria inseguita per un lunghissimo tempo e arrivata nel momento, ed in maniera, inaspettati.

Vincere non sempre è l’unica cosa che conta, però la vittoria dà sempre una soddisfazione unica. E pertanto la si insegue sempre, per gioire. Poi. Capita che la vittoria non arrivi per qualche settimana ma, presto o tardi, solitamente, arriva.

Giudice Sportivo. La lunga crisi è alle spalle
Giudice Sportivo (Foto Pixabay) juvelive.it

Insolito è, invece, quanto accaduto nel Campionato di Terza Categoria pugliese, nel girone unico Bari, dove milita una formazione, la Fulgor Molfetta, che la vittoria la insegue da ben 12 anni.

Un nome, una sensazione, un’emozione non provata più da una dozzina di anni e che è divenuta realtà in una domenica come le infinite altre che l’hanno preceduta, ma che si è conclusa con l’esito più bello ed inaspettato.

La lunga crisi è alle spalle

La gara storica per la Fulgor Molfetta è quella che l’ha vista contrapposta alla formazione della Liberty Bari. Una gara che al termine dei 90 minuti canonici ha visto soccombere, per l’ennesima volta e con un netto 6-1, la Folgor Molfetta. Questo fino al ribaltone finale.

Terza Categoria
Terza Categoria (Foto ANSA) juvelive.it

L’esito finale è stato infatti completamente mutato dalla decisione del Giudice Sportivo il quale, una volta esaminato il referto arbitrale compilato dal giudice di gara, ha assegnato la vittoria a tavolino per 3-0 alla Fulgor Molfetta poiché, nel corso della gara, la Liberty Bari ha sostituito 6 giocatori anziché 5, il massimo consentito dal regolamento.

La società barese ha, però, fatto notare immediatamente come l’errore fosse stato del direttore di gare che avrebbe erroneamente attribuito alla Liberty Bari un cambio avvenuto, invece, tra le fila della Fulgor Molfetta. Pertanto la Liberty Bari avrebbe, regolarmente, sostituito solo 5 giocatori.

Il direttore di gara ha, invece, confermato la versione ufficiale presente nel suo referto e pertanto il Giudice Sportivo non ha potuto far altro che assegnare la vittoria a tavolino per 3-0 alla Fulgor Molfetta.

E cosi, dopo 12 anni, la Fulgor Molfetta ha festeggiato il ritorno alla vittoria. Un’emozione quasi dimenticata. Le sciarpe tirate fuori dai cassetti ed indossate con rinvigorito orgoglio. In questo caso davvero “Vincere è l’unica cosa che conta“.

Non importa come.