Juventus, aspro confronto Allegri-giocatori: interviene Giuntoli

0
177

Juventus, aspro confronto Allegri-giocatori. E’ arrivato il momento della verità. Il faccia a faccia tanto atteso e quanto mai necessario.

Se il pareggio contro l’Empoli, follia di Milik inclusa, poteva apparire come il classico incidente di percorso e la successiva sconfitta contro l’Inter, per quanto dolorosa, quasi inevitabile data la disparità di forze in campo, la successiva sconfitta interna contro l’Udinese ha fatto suonare l’allarme.

Juventus, aspro confronto Allegri-giocatori
Juventus, aspro confronto Allegri-giocatori (Foto ANSA) juvelive.it

E la sirena è diventata assordante a Verona, dove la formazione di casa, che ha cambiato completamente pelle durante la sessione invernale di mercato, ha messo sotto la formazione di Massimiliano Allegri andando per due volte in vantaggio. La Juventus è poi riuscita, con Rabiot, ad agguantare un sofferto pareggio.

Nonostante ciò la prestazione del Bentegodi è stata inguardabile ed è questo che ha reso la situazione estremamente grave. Davanti l’Inter è ormai irraggiungibile e sta giocando un campionato tutto suo, grazie anche al rovinoso crollo bianconero. Dietro invece l’Atalanta, che deve ancora recuperare una gara ed il Bologna, spingono forte.

Il Milan, seppur sconfitto a Monza, è a soli due punti dalla Juventus. In casa bianconera urgono perciò interventi da parte della società ed il primo è già in arrivo.

Juventus, aspro confronto Allegri-giocatori

Potrebbe avvenire già in giornata il faccia a faccia tra il tecnico Allegri ed i giocatori di maggior peso ed esperienza della Juventus.

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli (Foto LaPresse) juvelive.it

Szczesny, Danilo, Rabiot diranno chiaramente ad Allegri, almeno è quanto sperano i tifosi bianconeri, quali sono, a loro giudizio, i problemi che hanno frenato così bruscamente il cammino dei bianconeri. Tutto può essere rimandato alla sconfitta di San Siro o vi sono altre problematiche più profonde e nascoste?

Cristiano Giuntoli sarà lì ad ascoltare, ad osservare e a dire la sua. In questo momento il direttore tecnico bianconero è, più mai, l’anello di congiunzione tra la proprietà, la società e la squadra. L’uomo che dovrà trarre le necessarie conclusioni da questo confronto che, si spera, sia costruttivo.

La svolta sarebbe dovuta venire già dopo l’Empoli, contro l’Inter. Domenica, alle 12.30, all’Allianz Stadium arriva il Frosinone. L’ennesima, ultima spiaggia per la Juventus.