Giuntoli svela l’allenatore della Juventus nella prossima stagione: “Programmeremo insieme”

0
10834

Giuntoli ha parlato chiaramente ai microfoni di Sky Sport, ecco cosa ha detto il direttore sportivo nel pre partita.

In una recente intervista esclusiva concessa a ‘Sky Sport’, nel pre partita di Frosinone-Juventus, Cristiano Giuntoli, direttore sportivo bianconero, ha fatto il punto sulla stagione della squadra e sul futuro del tecnico.

Juventus-Frosinone è anche Chiesa-Soulè: bivio per Giuntoli
Cristiano Giuntoli (LaPresse)

Con un tono positivo e determinato, Giuntoli ha esposto la sua visione riguardo al cammino della Juventus verso l’obiettivo stagionale: il ritorno in Champions League.

“Siamo contenti del lavoro fatto”

Allegri cala l'asso Alcaraz
Massimiliano Allegri (Foto ANSA) Juvelive.it

Queste le parole: “Il mister ha fatto 54 punti assieme ai ragazzi“, ha dichiarato Giuntoli, evidenziando il contributo del tecnico e della squadra nella rincorsa alla qualificazione in Champions League. Tale traguardo, ha sottolineato, è prioritario per il club bianconero.

Rispondendo alla domanda se il quarto posto sarebbe considerato un risultato positivo, Giuntoli ha risposto con convinzione: “Assolutamente sì, siamo contenti del lavoro fatto anche con i giovani.” Questa affermazione conferma l’importanza non solo del risultato finale, ma anche dello sviluppo e dell’integrazione dei giovani talenti nel progetto della squadra. Sul fronte della panchina, Giuntoli ha espresso la volontà della Juventus di mantenere il proprio allenatore, ribadendo reciprocità nell’interesse del tecnico a restare: “Noi vogliamo tenere il mister e il mister vuole restare.” Questa dichiarazione getta luce su una prospettiva di continuità e stabilità nel club, fondamentali per il raggiungimento degli obiettivi futuri. Infine, riguardo alla pianificazione del futuro, Giuntoli ha lasciato intendere che al momento opportuno ci sarà un confronto per delineare la strategia a lungo termine: “A tempo debito ci siederemo e programmeremo il futuro.” Questo approccio riflette una gestione oculata e attenta, volta a garantire la coerenza e il successo del progetto sportivo della Juventus.