Giuntoli-De Laurentiis e l’affare impossibile

0
22

Giuntoli-De Laurentiis e l’affare impossibile. Siamo alla vigilia della grande sfida al Diego Maradona di Napoli tra azzurri e bianconeri.

Iniziamo col dire che le sfide tra Napoli e Juventus non hanno certo bisogno di sale per essere insaporite. La rivalità tra le due società è tale che non abbisogna di ulteriori aggiunte di stimoli ‘esterni’.

Cristiano Giuntoli Aurelio De Laurentiis
Cristiano Giuntoli Aurelio De Laurentiis (Foto ANSA) Juvelive.it

Probabilmente nessuno sentiva l’esigenza di ascoltare le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis a poche ore dalla sfida al ‘Diego Maradona’ di Napoli. Dichiarazioni non certo concilianti nei confronti della Juventus, che non regalano l’atmosfera migliore all’evento di domenica sera.

Il Napoli vuole proseguire la sua risalita in classifica. La Champions League è un obiettivo importante anche per la società guidata da De Laurentiis. E dopo una stagione fin qui assai complicata, dove la società partenopea ha cambiato tre tecnici, è arrivato il momento della svolta.

Di fronte troverà una Juventus che si è appena ripresa dopo un filotto negativo durato quattro turni. La vittoria contro il Frosinone è stata una gara in cui i bianconeri hanno intascato i tre punti e…punto.

La condizione è quella che è, a parte un Dusan Vlahovic in stato di grazia, ed in più con un centrocampo a pezzi che ha perduto per sempre Paul Pogba, condannato ‘a vita’ per doping.

Giuntoli-De Laurentiis e l’affare impossibile

Sarà la prima volta di Cristiano Giuntoli al Maradona da avversario, dopo la sbornia scudetto del maggio scorso ed il successivo passaggio alla Juventus.

Giacomo Raspadori
Giacomo Raspadori (Foto ANSA) Juvelive.it

Chissà se il suo sguardo incrocerà quello del numero uno partenopeo. Chissà se si diranno qualcosa oltre i combenevoli di turno. E pensare che i due potrebbero ritrovarsi seduti allo stesso tavolo per parlare di mercato. A fornirci la giusta indicazione è calciomercato.com.

L’oggetto del desiderio bianconero si chiama Giacomo Raspadori, classe 2000, attaccante del Napoli e della nazionale azzurra, che lo stesso Cristiano Giuntoli ha portato al Napoli due stagioni fa strappandolo, pensate un po’, dalle grinfie della Juventus.

Facile immaginare la soddisfazione di De Laurentis in quel momento. Acquistare per il suo Napoli uno dei migliori giovani attaccanti italiani togliendolo alla Juventus: doppia libidine. Ora, però, Giuntoli potrebbe ‘richiederlo indietro’.

Operazione al limite dell’impossibile. Raspadori ha un contratto con il Napoli fino al 2028. Intende lasciare gli azzurri perchè utilizzato pochissimo, ma la Juventus rimane una chimera. De Laurentiis non lo cederà mai agli ‘odiati piemontesi’. Assai più facile la pista estera con l’evidente, e prevedibile, rammarico di Cristiano Giuntoli. Amen.