Juventus, Giuntoli ha chiamato personalmente Conte: le cifre dell’affare

0
3015

In casa Juventus non si pensa soltanto al presente, ma anche alle mosse da effettuare nel prossimo mercato estivo.

I prossimi mesi si preannunciano davvero molto bollenti in casa bianconera. Da un lato c’è la formazione della data da Massimiliano Allegri, che deve cercare nel più breve tempo possibile di conquistare quei punti utili per chiudere il discorso qualificazione alla prossima Champions League. Una missione che sembra alla portata a patto di non commettere più clamorosi passo falsi.

Juventus, Giuntoli ha chiamato personalmente Conte: le cifre dell’affare

Dall’altro c’è una dirigenza che per forza di cose deve fare i conti con il futuro. La Juventus è una squadra che ha bisogno di svariati ritocchi in tutte le zone del campo e per questo motivo la lista degli obiettivi da raggiungere è abbastanza lunga. I soldi che potrebbero arrivare dalla Champions League potrebbero tornare utili per fare dei grandi investimenti, ma il direttore sportivo Cristiano Giuntoli nel frattempo sta setacciando il mondo intero alla ricerca di quei giocatori che potrebbero far bene nel campionato italiano.

Juventus su Conte: Giuntoli si muove in prima persona con il Bastia

Come detto la Juventus ha la necessità di rinforzare un po’ tutti i reparti, tanto più in considerazione del fatto che ci sono dei giocatori che sono in procinto di lasciare la maglia bianconera. Anche in attacco potrebbero esserci delle cessioni eccellenti, ma Giuntoli pare aver già in mente delle soluzioni.

Juventus, Giuntoli ha chiamato personalmente Conte: le cifre dell’affare
Cristiano Giuntoli (LaPresse)

Come riporta infatti la Gazzetta dello Sport la Juventus si sarebbe mossa per portare a Torino Facinet Conte, classe 2005, bomber del Bastia. Il giovane attaccante milita in Ligue2 e si sta mettendo in luce, tant’è che anche altri club, tra cui il Genoa, avevano provato a prenderlo a gennaio per 4 milioni di euro. Giuntoli però ora ha rotto gli indugi e avrebbe contattato in prima persona il club per convincerlo a lasciar partire il suo gioiello.