Proposto al Milan, nella lista di Giuntoli: doppia tentazione Juventus

0
53

Calciomercato Juventus, adesso la tentazione per i bianconeri potrebbe essere doppia. Andiamo a scoprire di chi si tratta.

La Juventus continua a mettere a fuoco il suo radar sul mercato, con un’attenzione particolare rivolta alle fasce. I due nuovi nomi che stanno emergendo con sempre maggiore insistenza sono quelli di Archie Brown, giovane talento del Gent, e Samuele Birindelli, in forza al Monza.

Dalla Baviera a Torino, Giuntoli cala l'asso
 Cristiano Giuntoli (Foto LaPresse) Juvelive.it

Archie Brown, esterno di soli 21 anni, ha catturato l’interesse della Juventus e non solo. Il giocatore è stato proposto anche al Milan da alcuni intermediari, ma sembra che i bianconeri siano pronti a entrare in una possibile trattativa per assicurarsi le sue prestazioni. La sua giovane età e il potenziale da sviluppare lo rendono un investimento interessante per il futuro, mentre la sua abilità nel gioco offensivo sulla fascia potrebbe integrarsi bene nello schema tattico della squadra di Allegri.

Brown per la Juventus: è stato proposto al Milan

Giovanni Manna e Cristiano Giuntoli, il Barcellona arriva prima
Giovanni Manna e Cristiano Giuntoli (Foto ANSA juvelive.it)

L’altro nome sulla lista della Juventus è Samuele Birindelli, esterno di 24 anni attualmente al Monza. Birindelli ha attirato l’attenzione del direttore sportivo Cristiano Giuntoli, il quale ha iniziato a valutarne l’inserimento nel progetto della Vecchia Signora. Le sue prestazioni convincenti con la maglia del Monza lo rendono un profilo interessante per rinforzare il reparto esterno della Juventus, fornendo alternative valide e fresche al reparto difensivo.

La Juventus, consapevole dell’importanza delle fasce nel moderno calcio, sta agendo con decisione per assicurarsi giocatori in grado di offrire sia solidità difensiva che spinta in fase offensiva. Con Brown e Birindelli sul proprio radar, i bianconeri dimostrano di essere pronti a investire per mantenere alto il proprio livello competitivo e continuare a contendersi i vertici del calcio italiano e europeo.