Caos prima del match di Champions: interviene la polizia

0
37

Caos prima del match di Champions, arrestato e poi rilasciato un giovane tifoso dalla polizia tedesca. 

La Champions League sta entrando sempre più nel vivo. Questa sera sono iniziati i turni di ritorno degli ottavi di finale della coppa dalle grandi orecchie: tra poco più di un’ora conosceremo dunque i nomi delle prime squadre che hanno staccato il pass per i quarti di finale. In campo anche la Lazio di Maurizio Sarri: in Germania, contro il Bayern Monaco, i biancocelesti devono difendere la clamorosa vittoria dell’andata (1-0), decisa da un rigore di Ciro Immobile.

Caos prima del match di Champions: interviene la polizia
L’Allianz Arena – Juvelive.it (Lapresse)

I bavaresi sono dunque obbligati a vincere con almeno due gol di scarto per scongiurare i supplementari ma soprattutto quella che sarebbe un’imperdonabile eliminazione. In Baviera, ricordiamolo, si respira un’aria pesante dopo i risultati deludenti delle ultime settimane, che rischiano di compromettere un’intera stagione. Il Bayern Monaco, infatti, è finito a -10 dalla capolista Bayer Leverkusen e a maggio potrebbe abdicare dopo undici lunghissimi anni. In Coppa di Germania è stato eliminato da una squadra di terza serie: uscire anche dalla Champions League sarebbe un flop colossale.

Caos prima del match di Champions, arrestato tifoso della Lazio: aveva fatto il saluto hitleriano

Nel prepartita di Bayern Monaco-Lazio hanno tuttavia fatto notizia alcuni tifosi biancocelesti che in una nota birreria della città – quella in cui Adolf Hitler teneva alcuni discorsi – sono stati ripresi mentre intonavano canzoni e motti del ventennio fascista. Il video è ovviamente diventato virale.

Seleziona Incidente per il bus della squadra prima della Champions: nessuna conseguenza Incidente per il bus della squadra prima della Champions: nessuna conseguenza
– Juvelive.it (Lapresse)

Nella serata di lunedì, invece, la polizia tedesca ha arrestato un altro giovane tifoso laziale, di appena 18 anni, che aveva esibito il saluto hitleriano in un altro locale di Monaco di Baviera. La persona è stata immediatamente identificata e poi messa in stato di fermo. Il giovane in questione, come riporta la testata Fanpage, è stato successivamente rilasciato dietro versamento di deposito cauzionale e l’espletamento di tutte le pratiche di rito.