Calciomercato Juventus, scambio a sorpresa: scelto l’erede di Weah

0
72

Barcellona e Juventus sulle tracce del gioiello della Serie A ma Giuntoli ha una carta da giocare per anticipare i blaugrana

Il calciomercato non si ferma mai. Cristiano Giuntoli lo sa bene e si sta già muovendo per mettere basi solide in vista di giugno.

Barcellona e Juventus su Kayode della Fiorentina
Xavi Hernandez ©LaPresse

I bianconeri devono rinforzare diversi reparti, anche in vista delle partenze che ci saranno in estate. Da Alex Sandro a Adrien Rabiot, ma anche giocatori come Filip Kostic e Federico Chiesa che hanno mercato e sono contrattualmente in bilico. La società bianconera sta valutando diverse situazioni, a partire dall’allenatore. La presenza di Allegri determinerà anche alcune scelte di mercato e naturalmente il nome di Thiago Motta resta caldo per la panchina. Qualora dovesse arrivare il tecnico del Bologna, potrebbe aprirsi un varco anche per Riccardo Calafiori, pupillo di Motta. Nel reparto difensivo la dirigenza sta valutando anche altri profili in Serie A e uno di questi potrebbe pescarlo dalla Fiorentina.

Juventus, duello col Barcellona per Kayode della Fiorentina

Il giocatore in questione è il classe 2004 della Fiorentina Michael Kayode, terzino rivelazione della squadra di Vincenzo Italiano.

Kayode nel mirino di Barcellona e Juventus
Michael Kayode LaPresse

Lanciato dall’allenatore della Viola dopo il grave infortunio di Dodo, Kayode si è conquistato la titolarità a suon di prestazioni. Già nel giro della nazionale italiana U21, ha già collezionato un gol e tre assist. Come riportato da TuttoJuve, anche il Barcellona è sulle tracce di Kayode ma la Juventus ha una carta da giocare per anticipare la concorrenza dei blaugrana. La Vecchia Signora infatti potrebbe offrire alla Fiorentina il cartellino di Arthur che sta già dando ottimi segnali ad Italiano e potrebbe essere confermato.

Kayode ha un contratto fino al 2028 con la Fiorentina che conta molto su di lui anche per le prossime stagioni. Per sacrificarlo, quindi, dovrà arrivare un’offerta congrua al valore del giocatore che sta già dimostrando di avere grandi qualità sia atletiche che tecniche.