Scout allo stadio per Zirkzee: la Premier lo strappa alla Juventus

0
33

Zirkzee è braccato dalla Premier League, scout allo stadio per vederlo: la Juventus vede allontanarsi l’obiettivo

In estate uno degli attaccanti che avrà più richieste sul mercato sarà certamente Joshua Zirkzee, grande protagonista del campionato.

Zirkzee calciomercato Juventus
Joshua Zirkzee LaPresse

Durante il match tra Lazio e Bologna era presente uno scout dei Gunners per monitorare da vicino il centravanti di Thiago Motta. L’attaccante olandese, assoluta rivelazione del campionato di Serie A, ha già attirato l’attenzione di molti top club europei. In particolare due squadre di Premier League, Arsenal appunto ma anche il Manchester United. Il Bologna è consapevole che sarà molto complicato trattenerlo a fine stagione ma certamente non intende fare sconti. I rossoblù chiedono 60 milioni di euro per Zirkzee, senza dimenticare che il Bayern Monaco vanta il 50% sulla futura rivendita del centravanti (come surplus sugli 8,5 milioni pagati dal Bologna) e una clausola di riscatto (40 milioni).

Juventus, Zirkzee nel radar di Arsenal e Manchester United

L’olandese classe 2001 preferirebbe restare in Italia o approdare in Premier, come riportato da Nicolò Schira.

Arsenal e Man United su Zirkzee
Mikel Arteta (Foto LaPresse) juvelive.it

Anche in Serie A non mancano i corteggiamenti. Il Milan, ad esempio, lo sta osservando da vicino e lo stesso Moncada era presente durante le partite del Bologna contro Torino e Genoa per osservarlo da vicino. Anche la Juventus è sulle tracce di Zirkzee ma la richiesta economica del Bologna è decisamente fuori portata rispetto alle possibilità finanziarie della società.

Una richiesta che difficilmente potrebbe scendere, anzi, piuttosto che potrebbe salire visto il rendimento dell’olandese che ha già toccato la doppia cifra grazie al rigore trasformato contro l’Atalanta nell’ultima giornata, il decimo del suo campionato. In più nel repertorio di Zirkzee ci sono anche gli assist, 4 fino ad ora, e la capacità di vedere linee di passaggio quasi da trequartista. Quando viene fuori dall’area a legare i reparti, permette l’inserimento dei centrocampisti e riesce ad imbucarli con i tempi perfetti. Fisicamente poi è straordinario, per non parlare a livello tecnico. Difficile trovare un difetto in questo ragazzo che sembra già pronto per il grande salto.