Sbaragliata la concorrenza, ribaltone Juventus: Allegri silurato

0
58

Aggiornamenti di calciomercato sulla Juventus: svolta per la panchina dei bianconeri, ecco le ultimissime sul futuro di Allegri.

Adesso non ci sono più dubbi: sbaragliata la concorrenza italiana, Giuntoli s’è convinto ed ha ulteriormente accelerato per quanto riguarda la scelta sul nuovo allenatore. Ecco le ultimissime notizie in merito al nome del futuro allenatore che siederà sulla panchina della Juventus.

allegri juventus
Massimiliano Allegri @La Presse Foto – juvelive.it

Arrivano nuove conferme riguardo il nome del prossimo allenatore della Juventus. Crescono le percentuali di un addio, a fine stagione, di Massimiliano Allegri che è sempre più in bilico nonostante un contratto in scadenza a giugno 2025. Ecco la decisione del club riguardo il nuovo allenatore della Juve.

Juventus: cresce l’entusiasmo dei tifosi, il nuovo mister sta arrivando

Nell’ambiente juventino questa nuova indiscrezione è stata accolta con grande gioia. C’è totale fiducia nei confronti dell’allenatore italiano che ha fatto vedere grandi cose, in questi anni, in Serie A. Ecco perché la nomina come nuovo allenatore della Juventus di Thiago Motta, scalda l’entusiasmo dei tifosi bianconeri.

Testa a testa per il dopo Allegri sulla panchina della Juventus: Motta o Allegri
Thiago Motta (Lapresse) – Juvelive.it

Così il giornalista Luca Fauso Momblano ai microfoni di Juventibus riguardo la possibilità di un addio di Allegri e di un arrivo alla Juventus di Thiago Motta.

“Allegri ha un contratto, vorrebbe continuare, da quello che so lui pensa di meritare la conferma. Nonostante ciò, la candidatura di Thiago Motta è concreta, solida. E’ da considerarsi un allenatore libero di decidere il suo futuro e il proprio trampolino di lancio, proprio perché ha il contratto in scadenza a giugno 2024”.

“Penso siano più residuali le possibilità che resti al Bologna, anche se dovesse andare in Champions. E’ un allenatore sul mercato, che piace a tanti anche se è uno dei favoritissimi per sostituire Allegri. Nella testa, nei pensieri, di Giuntoli è in cima alla lista poi non sempre puoi prendere l’allenatore che vorresti. A livello internazionale, per Motta, le panchine stanno diminuendo. Ovviamente se dovesse esserci una grande big, la Juventus rischia di essere tagliata fuori dal punto di vista economico e di stipendio da offrire a Motta. Il piano B Giuntoli non lo ha, ha il piano C, il piano D etc”.

Motta può avere un 46% di possibilità di allenare la Juventus. C’è una convergenza di informazioni ed è un lavoro di lungo corso che sta facendo la società. Quella della Juve per Thiago Motta non è infatuazione come fu all’epoca per Conte, che arrivò al posto di Delneri proprio su input di Andrea Agnelli. Quella per Thiago Motta si tratta di un percorso di lungo periodo, considerando che è sul mercato ed ha voglia di cambiare a prescindere dall’impresa che otterrà con il Bologna. Ovviamente ci sono le varianti estere, poi tutto dipende anche da Allegri. In base da quello che è successo negli ultimi giorni la percentuale per l’arrivo di Motta è altissima”.