Allegri si salva, è ufficiale: l’ha detto chiaro e tondo

0
48

Allegri, le dichiarazioni rilasciate nelle ultime ore non lasciano spazio ad interpretazioni: per adesso è il solo a salvarsi.

Tanti errori. Troppi, per qualcuno. Al punto che la classe arbitrale, come noto, è sotto accusa da ormai diversi giorni a questa parte. Con una polemica che, giustamente, sta tenendo banco in ogni dove.

Allegri si salva, è ufficiale: l'ha detto chiaro e tondo
Allegri (LaPresse) – juvelive.it

Anche Massimo Brambati, nelle scorse ore, ha voluto dire la sua a tal proposito. Intervenuto a Maracanà, su TMW Radio, il procuratore milanese non ha potuto fare a meno di soffermarsi sul ciclone che si sta abbattendo senza sosta sull’intera classe arbitrale. E ne ha voluto parlare, come scoprirete, senza peli sulla lingua. “Salvo tre o quattro elementi – ha detto – gli arbitri italiani sono scarsi, sono d’accordo con Casarin che sostiene come l’arbitro che scende in campo non possa essere schiavo del VAR ma deve essere libero di esprimere la propria personalità”.

“A complicare la situazione –  ha aggiunto a supporto della sua tesi – ci sono anche tutte queste regole che cambiano in continuazione creando ulteriore confusione. Ritengo Rocchi l’uomo giusto nella propria posizione, ma credo che adesso debba dare una sterzata e programmare una preparazione adeguata, ho infatti l’impressione che i fischietti di oggi non siano pronti nemmeno dal punto di vista caratteriale e così lo stesso VAR, uno strumento che dovrebbe aiutarli, rischia di trasformarsi in un boomerang e portare nuovi errori”.

Tutti come Allegri: parola di Brambati

Dopodiché, Brambati ha riservato un passaggio della sua disamina a Simone Inzaghi: “Parla bene della direzione di gara solo quando vince – ha osservato il procuratore – ieri diceva che in Italia siamo fortunati ad avere certi arbitri, ma se andiamo a vedere le sue dichiarazioni dopo la sconfitta contro la Juve dell’anno scorso, parlava di errori inaccettabili e di mancanza di rispetto”.

Allegri si salva, è ufficiale: l'ha detto chiaro e tondo
Inzaghi (LaPresse) – juvelive.it

E infine, una riflessione sul tecnico bianconero, il solo a “salvarsi” in questa analisi spietata: “Credo che lui – ha ribadito riferendosi ancora a Inzaghi – come anche altri suoi colleghi, dovrebbero prendere esempio da Massimiliano Allegri, che si leva sempre dalle polemiche arbitrali e non parla mai, né quando ha un favore né quando ha un torto”.