Apertura UFFICIALE alla Serie A: il gioiello ha stregato la Juve

0
37

Il gioiello apre alla Serie A e accende l’entusiasmo della Juventus: l’intervista del trequartista

La Juventus è ormai da anni molto attenta ai giovani, non solo quelli della propria cantera ma anche degli altri campionati.

Juventus: apertura di Sudakov alla Serie A
Massimiliano Allegri (Foto LaPresse) Juvelive.it

A differenza degli altri anni in cui la società puntava profili di esperienza e dal rendimento sicuro, nelle ultime stagioni ha decisamente sterzato, provando a puntare i giovani in via di fioritura. Uno di questi la Juve potrebbe pescarlo dall’Ucraina. Tra i talenti lanciati e valorizzati negli ultimi anni dallo Shakthar Donetsk spicca Heorhij Sudakov.

Nominato calciatore dell’anno per due anni consecutivi nel campionato ucraino. Il classe 2002 da tempo è nel radar di Juventus e Napoli ma anche club di Premier League e Liga hanno mostrato interesse nei suoi confronti. Lo Shakthar è bottega cara e certamente non intende fare sconti. Intanto la redazione di Sportitalia ha intervistato lo stesso Sudakov che ha parlato del suo futuro, non escludendo l’opzione Serie A.

Juventus, Sudakov non chiude la porta: “Non escludo l’Italia”. L’intervista del gioiello

Di seguito le parole del classe 2002 ucraino che si è soffermato anche su Euro2024: “Penso che partecipare all’Europeo sia sempre un risultato gratificante per l’Ucraina.

Sudakov calciomercato Juventus
Sudakov (LaPresse)

In questo momento significherebbe anche di più: sarà una doppia motivazione quella di rappresentare la mia Nazionale in Germania, dimostrando quanto siamo una squadra forte ed una Nazione altrettanto forte, in tempi così difficili per il nostro Paese”. Sudakov ha proseguito: “È bello sapere di essere considerato tra i migliori giovani d’Europa, un tale riconoscimento è importante ma io continuo a lavorare e non ci penso”.

Naturalmente non mancano i riferimenti in campo per il giovane trequartista. Nell’intervista ha fatto i nomi di alcuni giocatori a cui si ispira particolarmente: “Mi piace il modo di giocare di Luka Modric, poi Phil Foden è un grandissimo calciatore che sta dimostrando tutta la sua fantastica qualità. E posso citare anche Nicolò Barella. Sono calciatori molto creativi e con grandi colpi, che stanno offrendo prestazioni incredibili ad alto livello già da molto tempo. Se parliamo di Modric sono 15 anni che fa certe cose in grandi palcoscenici. Barella e Foden sono più giovani, ma da almeno 5 anni giocano a grande livello ed è bello vederli”. Sull’ipotesi di vederlo in futuro in Italia Sudakov non si è tirato indietro: “Certo. Come ho detto, la Premier League è un campionato incredibile, ma prima di tutto voglio giocare in una delle prime 5 leghe e l’Italia non fa eccezione in tal senso“.