Serie A, finale rosso fuoco: esplode la rissa, tutti i provvedimenti

0
36

Serie A, finale rosso fuoco. Nonostante il meteo dica il contrario, siamo entrati nella fase più calda della stagione, dove gli scontri diretti valgono il doppio.

Se in vetta l’Inter di Simone Inzaghi gioca soltanto a battere i record possibili, il resto della classifica presenta ‘intasamenti’ che lasciano prevedere sfide fino all’ultima giornata.

Serie A, finale rosso fuoco: esplode la rissa
Serie A, finale rosso fuoco: esplode la rissa (Foto ANSA) Juvelive.it

Tra le diverse squadre non elette alla corsa scudetto vi è sempre la rincorsa alla prossima Champions League. Per coloro, poi, che vengono subito dopo l’obiettivo si chiama Europa o Conference League.

Vi è poi la corsa più drammatica, sportivamente parlando. l’infinita sfida che riguarda la lotta per non retrocedere. Un dramma sportivo, ed economico, che ciascuno lascerebbe vivere volentieri agli altri.

A questo punto della stagione vi è già una formazione che ha quasi entrambi i piedi in Serie B ed è la Salernitana. Per i restanti due posti è già iniziata la gara che durerà, presumibilmente, fino alla fine del campionato.

Allo Stadio Via del Mare di Lecce è appena terminato lo scontro diretto per la salvezza che ha visto opposte le formazioni di Lecce e Verona. Una sfida dove i punti in palio valgono davvero doppio.

Serie A, finale rosso fuoco

Sfide dove ci si gioca l’intera stagione. Ed anche quella seguente. Un’attesa snervante e poi il campo, il pallone, l’avversario da battere.

Daniele Chiffi. Serie A, finale rosso fuoco
Daniele Chiffi. Serie A, finale rosso fuoco (Foto LaPresse) Juvelive.it

Al fischio finale dell’arbitro Daniele Chiffi è il Verona a festeggiare per la conquista, meritata, di tre punti pesantissimi che allontanano un po’ la formazione scaligera dalla zona calda della classifica, dove la Serie B la si respira a pieni polmoni.

Una gara decisa da una rete provocata da un tiro di Folorunsho sfortunatamente deviato da Baschirotto. Una partita non ricca di emozioni. Le peggiori possibili le ha prodotte soltanto alla fine, come ci ha raccontato un post di Sportface:

Lecce-Verona finisce in rissa: Henry perde completamente la testa e viene espulso, rosso anche a D’Aversa. Finale ad altissima tensione, caos totale al Via del Mare“. Sfide dove ci si gioca l’intera stagione. Dove si può mettere in preventivo di perdere tutto.

Tutto, fuorché la testa.