Calciomercato Juventus, cessione Yildiz: giochi chiusi, risposta definitiva

0
51

Calciomercato Juventus e addio Yildiz: i bianconeri chiudono i giochi e mandano un segnale a tutti gli altri club. Ecco la risposta definitiva 

Kenan Yildiz è quell’elemento che sembra avere le caratteristiche del campione. Allegri ha avuto il coraggio di lanciarlo e aveva deciso, anche, di far cedere Kean per dare più spazio al turco. Poi sappiamo com’è finita tra il centravanti italiano e l’Atletico Madrid e sappiamo pure che è giusto cercare di preservare i giovani e non mandarli allo sbaraglio per rischiare di bruciarli. Quindi normale che in questo momento il giovane stia giocando di meno.

Calciomercato Juventus, cessione Yildiz: giochi chiusi, risposta definitiva
Yildiz (AnsaFoto) – Juvelive.it

Quando lo ha fatto soprattutto tra la fine di dicembre e il mese di gennaio, ha dimostrato di avere quelle caratteristiche che servono per spaccare le partite, per deciderle con una giocata. Lo ha fatto in un paio di occasioni trovando anche la sua prima rete in Serie A sul campo del Frosinone. E da lì le attenzioni delle big europee sono arrivate in maniera regolare, costante. Ma la Juve, secondo le informazioni che questa mattina sono riportate da TuttoSport, una decisione l’avrebbe presa. Mandando anche un segnale abbastanza chiaro.

Calciomercato Juventus, per Yildiz pronto il rinnovo

Giuntoli vede in Yildiz il giocatore del futuro, quello che può accompagnare la squadra a vincere dei trofei. Arsenal e Borussia Dortmund lo hanno cercato, anzi per meglio dire hanno mostrato un certo interesse per lui. Ma la Juve starebbe valutando il rinnovo contrattuale con annesso, ovvio, adeguamento del contratto.

"Nuovo ciclo con un altro allenatore"
Cristiano Giuntoli (Lapresse) – Juvelive.it

Sarebbe la mossa giusta per blindare un talentino, un diamante grezzo che ha ancora moltissimi margini di miglioramento e che continuerà sicuramente a crescere nel finale di questa stagione. E prima o poi arriverà il suo momento in pianta stabile in prima squadra. Ne siamo certi.