Barbieri on fire, Giuntoli spuntato: maxi scambio Juventus

0
39

Tommaso Barbieri non è un nome nuovissimo dal momento che rappresenta un profilo già noto della nidiata di futuri campioni della Juventus.

Nuovi introiti e tagli degli sponsor. Alla Continassa si procede con la calcolatrice alla mano per un continuo aggiornamento dei conti. Sempre più fondamentale diventa seguire l’andamento delle entrate e delle uscite dei denari dalla cassaforte bianconera.

Tommaso Barbieri
Tommaso Barbieri (Foto LaPresse) Juvelive.it

La strada, da qui al 2026, anno in cui si dovrà raggiungere il pareggio di bilancio, è lastricata di difficoltà. Un obiettivo dichiarato e che impone una dieta ferrea in cui i risultati del campo faranno da traino alle operazioni di mercato.

Infatti, al raggiungimento, pressoché obbligatorio, della qualificazione alle prossime tre edizioni della Champions League, dovranno aggiungersi le sempre più determinanti operazioni in uscita, comprensive di rilevanti, e reali, plusvalenze.

Tutto per migliorare quei conti che nelle ultime stagioni hanno presentato aspetti, e numeri, inquietanti. La proprietà della Juventus è forte e, al contrario di altre, estremamente generosa. Ma c’è un limite. E’ arrivato il momento che la Juve inizi a camminare da sola.

E in questa continua ricerca di risorse che assicurino denaro fresco alla dirigenza bianconera, all’interno della Continassa si è scoperta una ‘miniera’ che si sta dimostrando, con i fatti, particolarmente ricca.

Tommaso Barbieri, un’altra perla bianconera

La chiamano Next Gen, la futura generazione della Juventus. Una denominazione affascinante che include, al suo interno, anche un ‘valore’ decisamente più prosaico.

Thiago Motta Giovanni Sartori
Thiago Motta Giovanni Sartori (Foto LaPresse) Juvelive.it

Nel momento in cui le casse della Juventus non trasudano certo di denari, la nuova generazione di campioni bianconeri rappresenta un reale ‘bancomat’ di inestimabile valore. L’ultimo esempio si chiama Tommaso Barbieri, terzino destro di Magenta, classe 2002, di proprietà della Juventus ma al momento in prestito al Pisa di Alberto Aquilani, in Serie B.

Un altro di quei talenti che si è soliti definire predestinati poiché, fin da subito, hanno mostrato talento, carattere e personalità. Il suo nome ha ripreso a circolare dal momento che uno straordinario direttore sportivo come Giovanni Sartori, che ha fatto grande (anche) il Bologna, lo segue con grande attenzione.

Radiomercato ci dice che il talento bianconero potrebbe rientrare nell’operazione che porterebbe il centrocampista del Bologna, Lewis Ferguson, alla Juventus. Operazione che intrigherebbe, alle giuste condizioni, Cristiano Giuntoli. Ma Tommaso Barbieri sarebbe una giusta condizione? E per chi?

La grande stima di Giovanni Sartori dovrebbe far riflettere la Juve e Cristiano Giuntoli. A riferirlo è Sportmediaset.