Mikel Merino, la Juve non è sola. E costa tanto

0
15

Mikel Merino. In attesa della sfida di campionato contro il Genoa, la Juventus prosegue le valutazioni in vista del mercato che verrà.

Domenica, all’ora di pranzo, arriverà a Torino il Genoa di Alberto Gilardino. Non proviamo nemmeno a definire il livello di difficoltà della gara che attende i bianconeri. Ormai si ha il timore di esprimere un giudizio, peggio ancora un pronostico, sui prossimi avversari della Juventus.

Mikel Merino, la Juve non è sola
Mikel Merino, la Juve non è sola (Foto ANSA) Juvelive.it

Nell’ultimo periodo, infatti, la formazione di Massimiliano Allegri ha perduto partite e punti contro formazioni di pari lignaggio, come Inter e Napoli, così come contro formazioni in piena lotta per non retrocedere, come Empoli, Verona e Udinese.

Passata la sbornia televisiva dedicata alla Champions League, in attesa di ritornarci il prossimo anno, sperando da protagonisti, la stagione bianconera si prepara a vivere quest’ultima decisiva porzione in cui si decideranno i destini di tanti ‘attori’.

Cristiano Giuntoli ha diversi tavoli su cui giocare tra mercato, rinnovi e conti da tenere in più che perfetto ordine. Il piano triennale per il rientro alla piena sostenibilità societaria è stato varato. Ed è già partito.

Al suo interno vi è il fondamentale aumento di bilancio che sarà affiancato dai probabili introiti legati alla Champions League e a quelli sicuri, nonostante Aurelio De Laurentiis, assicurati dal Mondiale per Club FIFA 2025.

Mikel Merino, la lotta si fa dura

Il progetto competitività-sostenibilità è pertanto avviato. E se i conti vanno tenuti costantemente sott’occhio anche la rosa della squadra, però, deve essere decisamente migliorata.

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli (Foto LaPresse) Juvelive.it

I risultati sportivi sono infatti determinanti per portare avanti il percorso del risanamento. La Juventus, ad esempio, dovrà centrare, per tre volte consecutive, gli ottavi di finale di Champions.  Per questo Giuntoli lavora al rafforzamento della squadra.

Il centrocampo rimane il nervo scoperto ed è lì che si insegue il sogno Teun Koopmeiners. Ma non vi è soltanto l’olandese nella lista dei desiderata bianconeri e la conferma ci viene da fichajes.net. L’altro nome che intriga è quello di Mikel Merino.

Il 27enne centrocampista spagnolo della Real Sociedad è profilo che piace molto a Giuntoli per la sua capacità di saper fare tutto, e bene, nella zona mediana del campo. La Real Sociedad vorrebbe prolungare il contratto al suo centrocampista ma non sarà facile.

Su di lui, infatti, si sono concentrate le attenzioni di diversi grandi club europei e la Juventus si può definire in buona compagnia: Manchester United, Arsenal, Barcellona ed Atletico Madrid rappresentano contendenti difficili da superare.

Altro scoglio decisamente difficile da aggirare, e non soltanto per la Juventus, è la clausola rescissoria del calciatore fissata, dal club spagnolo, a 60 milioni di euro. Più o meno la valutazione che l’Atalanta ha fatto di Teun Koopmeiners.