Arresto e condanna, calcio sotto choc: maxi sentenza

0
41

Arrestato a Dubai. Tra turni di campionato e la Champions League, il calcio riesce ad offrire pagine oscure e storie inquietanti.

Lo sport non è estraneo alla realtà. Ne è parte integrante. E’, o sarebbe meglio dire, dovrebbe essere, la sua parte migliore. La componente che si dovrebbe differenziare dalle brutture quotidiane. Una sorta di boccata d’aria fresca in mezzo a polveri sottilissime che inquinano il corpo e la mente.

Arrestato a Dubai Quincy Promes
Arrestato a Dubai Quincy Promes (Foto LaPresse) Juvelive.it

Ma non è così, purtroppo. E sempre più spesso, inframezzate da titoli che annunciano grandi vittorie o clamorose debacle, si scorgono notizie che raccontano di personaggi sportivi coinvolti in vicende che nulla hanno a che fare con lo sport. Che fine hanno fatto gli sportivi, esempio virtuoso per intere generazioni?

Non sono pochi coloro che sono riusciti a distruggere in poco tempo quanto creato in un’intera vita agonistica. Esattamente come il 32enne calciatore olandese, Quincy Promes, ex Ajax ed ora in forza allo Spartak Mosca. Delle sue vicissitudini extra-calcio ne ha parlato diffusamente il quotidiano olandese De Telegraaf.

Arrestato a Dubai Quincy Promes

La cronaca giudiziaria entra a piedi pari nel mondo del calcio. Ed è un ingresso che fa sempre male, poiché sempre sgradito.

Quincy Promes
Quincy Promes (Foto LaPresse) Juvelive.it

Quincy Promes è stato fermato a Dubai dopo un incidente stradale ed immediatamente arrestato poiché sulla sua testa pende una richiesta di estradizione da parte dei Pesi Bassi. Per l’attaccante olandese si prevede ora un ritorno in patria dove lo attende una pesante pena detentiva.

L’ex lanciere infatti è stato condannato a sei anni poiché direttamente coinvolto nel traffico di cocaina e per aver inoltre accoltellato un componente della sua famiglia. La condanna per tale aggressione risale al 2023, mentre è assai più recente la seconda condanna riguardante lo spaccio di droga.

L’altra faccia del calcio, quella meno edificante e più preoccupante. Lo sport più amato che racconta di terribili sconfitte che non riguardano soltanto il rettangolo verde.