Nuova tegola Juventus: almeno un mese di stop

0
39

La Juventus è ormai pronta al prossimo impegno di campionato che la vedrà affrontare il Genoa, squadra sempre temibile.

Nelle ultime settimane sono stati diversi i passi falsi commessi dalla formazione allenata da Massimiliano Allegri. Un rallentamento nel proprio cammino che è costato anche il secondo posto in classifica, attualmente finito nelle mani del Milan. Ci sono ancora tante partite da disputare, ma è chiaro che i tifosi si attendono una svolta.

Nuova tegola Juventus: almeno un mese di stop
(LaPresse)

La qualificazione alla prossima edizione della Champions League non pare essere in pericolo, considerando il vantaggio che c’è sulle rivali. Ma è logico che l’ambizione della Juventus deve essere quella di tagliare il traguardo prefissato ad inizio stagione nel minor tempo possibile. Evitando ogni tipo di patema d’animo. In questo modo si potrà anche iniziare a pensare con largo anticipo anche alle mosse da effettuare nel corso del prossimo calciomercato. Per adesso però meglio concentrarsi sul Genoa.

Juventus, Milik out per un mese

Ci si attende una prestazione decisamente migliore da parte di una Juventus che nell’ultimo periodo ha deluso sul piano del gioco e che soprattutto sta subendo troppe reti. Di sicuro c’è anche che è il tecnico Massimiliano Allegri nelle ultime gare ha dovuto fare a meno di diverse pedine importanti, alcune delle quali recuperate ma non al top.

Nuova tegola Juventus: almeno un mese di stop
Arkadiusz Milik rischia di rimanere fuori per un mese (LaPresse)

Purtroppo arriva poi dall’infermeria bianconera anche una cattiva notizia. Perché c’è nuovo lavoro in arrivo per il J-medical. L’attaccante Milik infatti si è infortunato e dovrà rimanere lontano dal terreno di gioco almeno per un mese. Questa è la notizia data da Sky Sport. Per il polacco si parla di una lesione di primo grado all’adduttore della coscia sinistra. Ad ogni modo serviranno degli esami strumentali che verranno effettuati nel corso dei prossimi giorni per capire l’entità dell’infortunio e dunque per ipotizzare un suo rientro al più presto prima del termine della stagione.