Allegri le prova tutte: niente rinnovo, sì all’annuale

0
760

Allegri le prova di tutte per di rimanere alla Juventus: il tecnico livornese è pronto a dire di sì alla soluzione che però a nessuno piace

Più passa il tempo e più si fa importante la fronda di chi vorrebbe Massimiliano Allegri fuori dalla Juventus alla fine di questa stagione. Quelli più agguerriti invece lo vorrebbero fuori subito. Insomma, la situazione è quella che è, lo sappiamo, anche per via della mancanza di risultati soprattutto nell’ultimo periodo.

Allegri le prova tutte: niente rinnovo, sì all’annuale
Massimiliano Allegri (Lapresse) – Juvelive

Incredibile come dopo la gara pareggiata contro l’Empoli – in dieci uomini per via dell’espulsione di Milik con la Juve che era riuscita anche a passare in vantaggio – si stia spenta la luce. Quel fischio finale, senza sorpasso all’Inter, è stato il click sul tasto off e da quel momento in poi le cose sono precipitate. I bianconeri comunque rimangono dentro la zona Champions League che come sappiamo è l’obiettivo stagionale, e Allegri a quanto pare, pur di giocarla la Coppa e pur di rimanere in sella anche per il Mondiale per Club, secondo le informazioni di TuttoSport sarebbe disposto, anche, a restare con il contratto in scadenza.

Allegri vuole rimanere alla Juventus

“Massimiliano Allegri, in scadenza di contratto, sarebbe disposto a iniziare la nuova stagione anche senza rinnovo contrattuale” svela il quotidiano torinese. Una situazione che nessun allenatore forse vorrebbe avere ma che Max accetterebbe volentieri. C’è assolutamente da dire una cosa in tutto questo: il tecnico che ha chiuso il suo primo ciclo bianconero vincendo tutto quello che si poteva vincere in Italia e arrivando pure due volte in finale di Champions League, ama i colori bianconeri. Su questo crediamo davvero ci possano essere poche discussioni.

Risoluzione Allegri-Juventus, vola in un nuovo campionato: tradimento Giuntoli
Allegri (Lapresse) – Juvelive.it

Vedremo ovviamente quello che succederà nei prossimi mesi, sapendo che esonerarlo potrebbe costare carissimo alle casse della Juventus che non si può permettere di pagare due allenatori. Ed è questo forse che un poco frena tutto.