“Ho bisogno di giocare”: addio Juventus, l’ha detto chiaro e tondo

0
38

Vuole giocare di più, lo ha detto chiaro e tondo: la Juventus ha un’altra questione da risolvere

Quella che si prospetta in estate per la Juventus è una vera e propria rivoluzione, non solo per quanto riguarda il futuro di Allegri ma anche di diversi giocatori.

Samuel Iling Junior vuole giocare di più, può lasciare la Juventus
Allegri – Juvelive.it (Ansa)

E’ noto che la posizione di Max Allegri sia in bilico e che Thiago Motta sia il primo candidato a prendere il suo posto sulla panchina. Sono anche altre le situazioni da risolvere per la dirigenza bianconera, soprattutto in tema rinnovi. Alcuni sono in scadenza e sembrano destinati a lasciare la Continassa, da Adrien Rabiot ad Alex Sandro. Altri hanno contratto in scadenza nel 2025 e devono discutere la loro posizione. Uno su tutti Federico Chiesa ma anche giocatori come Filip Kostic (scadenza 2026), Wojciech Szczesny e non solo. Alla Juve rientreranno anche alcuni giocatori in prestito, da Matias Soulé a Enzo Barrenechea.

Juventus, Iling-Junior vuole giocare: “Vedremo a fine stagione quale sarà la decisione migliore”

Uno dei giocatori che potrebbe salutare Torino a fine stagione è Samuel Iling-Junior che, dopo essere stato lanciato da Allegri in prima squadra lo scorso anno, in questa stagione sta trovando poco spazio. 

Samuel Iling Junior vuole giocare di più
Samuel Iling Junior (Foto LaPresse) Juvelive.it

Il gioiello inglese ha parlato al quotidiano sportivo britannico The Telegraph, parlando del suo futuro e lasciando intendere la volontà di lasciare la Juventus. “Mi sento come se in questo momento fossi concentrato solo sull’essere qui e dare il massimo. In estate vedremo come andrà e valuteremo quale sia la decisione migliore per me e per il club. Ovviamente ho bisogno di giocare. La società ha fiducia in me e io mi fido della società”. Anche Iling andrà in scadenza a giugno 2025 ma la Juventus potrebbe decidere di lasciarlo andare a fine stagione, così da evitare di perderlo a parametro zero tra un anno. Con un’offerta di 12-15 milioni di euro la dirigenza bianconera lo lascerebbe andare.