Perquisizione e arresti: scandalo in Federcalcio

0
33

Perquisizione e arresti, scoppia il caos in Spagna: sarebbe finito in manette anche l’ex presidente ma al momento si trova all’estero. 

Lo scorso agosto finì sulle pagine dei giornali di tutto il mondo, diventando protagonista suo malgrado di un caso planetario che ha diviso l’opinione pubblica. Tra chi, più indulgente, in quel bacio non ci vedeva nulla di malizioso, e chi invece l’ha considerato fin da subito un’intollerabile mancanza di rispetto nonché di una vera e propria violenza nei confronti della calciatrice, Jenni Hermoso, appena diventata campionessa con la sua nazionale.

Perquisizione e arresti: scandalo in Federcalcio
La sede della Rfef – Juvelive.it (Ansa)

Stiamo parlando dell’ex presidente della Federcalcio spagnola Luis Rubiales, travolto dalle polemiche aver baciato, senza alcun consenso, sulle labbra la Hermoso durante la cerimonia di premiazione in seguito alla finale mondiale vinta dalla nazionale iberica. Oggi Rubiales, non più presidente dallo scorso settembre, è tornato a far parlare di sé. Il calcio spagnolo, infatti, deve fare i conti con un altro scandalo che riguarda anche l’ex difensore del Barcellona Gerard Piqué. Le accuse sono di quelle da far tremare i polsi: si parla, come riferisce il quotidiano Marca, di corruzione e riciclaggio di denaro.

Perquisizione e arresti, terremoto giudiziario nel calcio spagnolo

Al centro della vicenda la Supercoppa di Spagna, che da ormai due stagioni è organizzata in Arabia Saudita e prevede non più una ma ben tre partite, coinvolgendo quattro squadre.

Perquisizione e arresti: scandalo in Federcalcio
Rubiales – Juvelive.it (Ansa)

Un format che da quest’anno è stato copiato anche dalla nostra federazione. Ma torniamo a Rubiales e Piqué. Questa mattina gli agenti delll’Unità centrale operativa della Guardia Civil hanno fatto irruzione nella sede della federazione calcistica spagnola, la Rfef, arrestando ben sette persone. Sono state effettuate anche delle perquisizioni su contratti sospetti durante il mandato di Rubiales. Sotto la lente gli ultimi cinque anni, in cui rientra l’accordo per organizzare la Supercoppa in Arabia, completato da Rubiales e Piqué. Perquisita anche la residenza dell’ex presidente: anche lui sarebbe probabilmente finito in manette se fosse stato in Spagna. In questo momento, infatti, Rubiales si trova in Repubblica Dominicana.