Calvo dice no, Juventus ribaltata: l’annuncio UFFICIALE è una sentenza

0
33

Francesco Calvo ed i tanti ‘No’ della Juventus. Dalla scorsa stagione la società bianconera ha cambiato la dirigenza ed intrapreso una nuova strada.

Le dimissioni dell’intero CDA bianconero, guidato dal presidente Andrea Agnelli, hanno dato il là al grande cambiamento. John Elkann ha dato vita, a sua volta, ad una nuova dirigenza con volti nuovi di sua fiducia. Tra questi anche un dirigente già conosciuto dalle parti della Continassa: Francesco Calvo.

Francesco Calvo ed i tanti 'No' della Juventus
Francesco Calvo ed i tanti ‘No’ della Juventus (Foto LaPresse) Juvelive.it

Oggi Francesco Calvo ricopre la carica di Managing Director Revenue & Football Development della Juventus. Un ruolo di primo piano all’interno del progetto di sviluppo della società bianconera.

Dopo il decennio d’oro della presidenza Agnelli, segnata da una serie irripetibile di vittorie,  che ha lasciato sul campo, però, anche una situazione economico-finanziaria prossima al collasso, la società bianconera ha dovuto resettare tutto e ricominciare quasi da zero.

Una società che è ripartita con uomini ed idee diverse dal recente passato. La Juventus, però, è sempre la Juventus, un brand conosciuto nei quattro angoli del mondo che vuole, ed intende, crescere ancora di più, per ritornare ad occupare i posti che le competono.

Francesco Calvo ed i ‘No’ della Juventus

In un’intervista rilasciata a Calcio e Finanza, Francesco Calvo ha parlato della nuova strategia di crescita della Juventus. Una crescita che passa anche attraverso la ricerca di un grande sponsor. Un marchio che apparirà sulle maglie bianconere.

Francesco Calvo
Francesco Calvo (Foto LaPresse) Juvelive.it

Il Mondiale per Club 2025 e l’auspicabile qualificazione alla prossima Champions League, rappresenteranno un ritorno in grande stile della Juventus nel calcio che conta. Dopo tanti anni il club bianconero è alla ricerca di un nuovo sponsor di maglia dopo l’addio di JEEP.

Per il prestigio del nostro blasone è difficile trovare il partner adatto, ma la grandezza del nostro marchio si definisce anche da quanti no riusciamo a dire, visto che non siamo un marchio per tutti“. La Juve dice ancora tanti no, perché il partner giusto non c’è ancora.

Una società nata dalle ceneri della precedente che ha mantenuto, però, intatte, le sue ‘storiche’ ambizioni. Da questa stagione è ripartita una nuova Juventus. Dalla prossima il cambiamento sarà ancora più evidente. A cominciare dallo sponsor di maglia.