“Juventus a Pirlo”: il rimpianto fa novanta, ecco cosa è successo

0
32

La Juventus vive questi ultimi mesi stagionali con il chiaro intento di tagliare al più presto il suo traguardo.

C’è ancora della strada da fare per raggiungere quello che rappresenta l’obiettivo minimo stagionale, vale a dire la conquista di quel piazzamento utile per la Champions League che garantisce anche degli incassi da mettere a bilancio.

“Juventus a Pirlo”: il rimpianto fa novanta, ecco cosa è successo
Pirlo (LaPresse)

Soldi indispensabili per qualsiasi società ambiziosa e la Juventus di ambizioni ne ha tante. Dopo aver perso la possibilità di lottare per lo scudetto quest’anno, con l’Inter che si è dimostrata superiore, nella prossima stagione si cercherà di ambire al primo posto. Ecco perchè ai bianconeri servono dei volti nuovi in tutte le zone del campo, in primis a centrocampo dove la coperta è stata corta per tutto questo campionato.

Palombo: “Juventus, hai sbagliato a non tenere Pirlo”

La prima scelta che il club dovrà però effettuare è legata all’allenatore. Allegri ha ancora un contratto con il club torinese fino a giugno 2025. Eppure le voci che vorrebbero la Juve intenzionata a cambiare guida tecnica non si placano di certo. Anche se ci sono pure rumors che vorrebbero la conferma del tecnico livornese, se non un prolungamento di contratto.

“Juventus a Pirlo”: il rimpianto fa novanta, ecco cosa è successo

Ai microfoni di TvPlay l’ex centrocampista di Fiorentina e Sampdoria Angelo Palombo ha parlato della panchina bianconera facendo un chiaro riferimento al passato. “La Juventus ha sbagliato a non tenere Pirlo, con lui ha vinto due trofei. Poi molti pensano che lui non abbia personalità, ma questo non è assolutamente vero. Ha una personalità che basterebbe per 100 persone”. Oggi Pirlo allena la Sampdoria e per lui non pare esserci una nuova candidatura a guidare i bianconeri, anche qualora arrivasse il divorzio con Allegri.