L’Atalanta ha detto sì: Juve-Koopmeiners, lo scambio è servito

0
32

L’Atalanta ha detto sì, i bianconeri stanno provando a convincere la Dea a cedergli il forte centrocampista olandese. 

Oggi si è parlato di nuovo di Teun Koopmeiners, centrocampista olandese dell’Atalanta che fa gola a parecchie squadre, compresa la Juventus. Del resto, come non apprezzare un giocatore che da un paio di stagioni vanta medie realizzative proprie di un attaccante, finendo spesso in doppia cifra. L’ex AZ Alkmaar, a Bergamo dall’estate 2021, abbina qualità e quantità, caratteristiche che farebbero proprio al caso della Signora.

L’Atalanta ha detto sì: Juve-Koopmeiners, lo scambio è servito
Koopmeiners – Juvelive.it (Lapresse)

Koopmeiners è stato tirato in ballo da Luca Percassi, figlio dello storico presidente della Dea in un’intervista rilasciata all’Eco di Bergamo. “L’Atalanta non ha bisogno di vendere – ha detto Percassi – Koopmeiners non è stato ceduto alla Juve né a nessun altro e nemmeno ha chiesto di essere ceduto“, facendo riferimento alle parole rilasciate dal giocatore al quotidiano olandese De Telegraaf durante il ritiro della sua nazionale. Il nativo di Castricum aveva rivelato di aver chiesto la cessione ed ammettendo che questi saranno con ogni probabilità i suoi ultimi mesi in maglia nerazzurra. Dichiarazione che hanno sollevato un polverone, dal momento che lo stesso Koopmeiners è stato poi costretto a ritrattare.

L’Atalanta ha detto sì, la contropartita Huijsen sblocca tutto

Per capire quelle di Percassi sono solo parole di circostanza bisognerà attendere giugno. A quel punto Koopmeiners e i dirigenti dell’Atalanta si siederanno attorno a un tavolo per decidere il da farsi.

Per lasciar partire uno dei suoi migliori giocatori, in ogni caso, la Dea non si accontenterà. E dirà sì solo davanti ad un’offerta irrinunciabile. La Juventus ci sta lavorando, anche se come riferisce l’insider Enganche, potrebbe mettere sul piatto un’eventuale contropartita. Si tratterebbe di Dean Huijsen, difensore centrale classe 2005 e connazionale di Koopmeiners. Uno dei gioielli più splendenti usciti dalla “cantera” bianconera, che oggi è in prestito secco alla Roma. La Signora, a quanto pare, sarebbe pronta a sacrificarlo.