Batosta Juventus, esclusione dalle Coppe: milioni stracciati

0
21

Juventus, esclusione dalle Coppe. I conti non tornerebbero, i dettagli della situazione relativa alla squadra bianconera.

La Juventus, pur con la prospettiva di un ritorno in Champions League dopo un anno e mezzo di assenza, non vive un momento di tranquillità né in campo né sul fronte finanziario. La qualificazione alla massima competizione europea non è ancora certa, e il rendimento altalenante delle ultime settimane pone dei dubbi sul futuro immediato della squadra.

Non trova l'accordo con la Juve: Cuadrado bis, firma gobba Inter

Nonostante un vantaggio di 8 punti dalla quinta e di 12 dalla sesta posizione in classifica (con l’Atalanta che ha una partita in meno), la Juventus non può permettersi di abbassare la guardia. Un finale di stagione incerto potrebbe compromettere l’obiettivo fondamentale: la partecipazione alla Champions League nella prossima stagione. Infatti, l’assenza dalla Champions rappresenterebbe un duro colpo per le casse del club. Gli ultimi due anni hanno già visto la Juventus subire perdite significative, sia sul fronte sportivo che su quello economico. La mancata qualificazione alle competizioni europee ha comportato una perdita stimata di 115 milioni di euro, come ha sottolineato il giornalista Marco Bellinazzo intervenendo a ‘Radio Radio’.

Juventus, qualificazione in Champions obbligatoria per le casse

Dirigenza Juventus. Juventus Allegri è l'ultimo dei problemi
Dirigenza Juventus (Foto LaPresse) juvelive.it

La difficile situazione finanziaria della Juventus è stata aggravata dai problemi derivati dalla pandemia di Covid-19 e dalle spese ingenti sostenute per l’acquisto e il mantenimento di Cristiano Ronaldo. Negli ultimi quattro anni, Exor, la holding che controlla la Juventus, ha investito circa 900 milioni di euro nel club, una cifra senza precedenti nel calcio europeo.

Tuttavia, nonostante le difficoltà finanziarie, la Juventus sembra intravedere una luce in fondo al tunnel grazie alla sua politica di investimento sui giovani talenti. Questa strategia, sebbene non possa risolvere tutti i problemi economici immediatamente, sta cominciando a dare i suoi frutti e a ridurre le perdite del club. La qualificazione alla Champions League è quindi cruciale non solo dal punto di vista sportivo, ma anche per garantire una stabilità finanziaria al club. Come sottolineato da Bellinazzo, la Juventus ha bisogno di tornare al più presto sulla scena europea per proteggere il proprio patrimonio e continuare sulla strada della ripresa economica.