Salvagente Juventus: accordo con Chiesa, ecco cosa è successo

0
27

Svolta nell’accordo tra la Juventus e Federico Chiesa: ecco il piano della Vecchia Signora per non perdere a zero l’attaccante 

La Juventus continua a lavorare sul fronte rinnovi, con priorità ad Adrien Rabiot, in scadenza a giugno 2024.

Accordo ponte tra Juventus e l'agente di Federico Chiesa
Federico Chiesa LaPresse

Il centrocampista francese non ha ancora rinnovato e il rischio che possa andar via da Torino a parametro zero è concreto. Un rischio che la Juve vuole cercare in tutti i modi di evitare. I dialoghi tra la società e l’entourage del giocatore (a capo mamma Veronique) sono ancora in corso, ma il punto d’incontro è ancora distante. Discorso simile, se pur con meno urgenza, è quello relativo a Federico Chiesa, in scadenza di contratto a giugno 2025. Ancora oggi resta un giocatore simbolo della Juventus di Massimiliano Allegri, se pur i numerosi problemi fisici abbiano limitato la sua crescita. Insieme a Vlahovic rappresenta uno dei punti di forza anche per le prossime stagioni ma la società dovrà necessariamente fare diverse valutazioni, in rapporto al numero di presenze che Chiesa riesce a garantire.

Juventus, contatti con l’agente di Chiesa: opzione ‘accordo ponte’

Quest’anno Chiesa ha saltato 6 partite per infortunio e anche i suoi rientri sono stati spesso lenti e hanno limitato la sua crescita nel corso della stagione.

Federico Chiesa: il punto sul rinnovo
Federico Chiesa Juventus- LaPresse

La Vecchia Signora sta cercando una soluzione che possa soddisfare entrambe le parti. I contatti tra la Juventus e l’entourage di Federico Chiesa, però, stanno andando avanti a fuoco lento. Il rinnovo è ancora distante, alla luce della richiesta del figlio d’arte che chiede un adeguamento dello stipendio. Come riportato dal giornalista Romeo Agresti, la Juventus sarebbe orientata a spingere per un ‘accordo ponte’, ovvero ragionare su un prolungamento di un anno, massimo di due anni in più.

Questo finalizzato ad allontanare l’ipotesi di un addio a parametro zero di Chiesa nel 2025, anno in cui s’andrà il suo contratto. In questo modo la società avrebbe modo di valutare con più serenità il futuro dell’ex Fiorentina, provando a trovare un accordo più stabile con il suo agente. Le minacce dalla Premier League continuano ad essere presenti, se pur si siano affievolite rispetto ai mesi precedenti. Molto dipenderà anche da come Chiesa disputerà l’Europeo estivo in Germania. Qualora dovesse rendersi protagonista con l’Italia, le cose per lui potrebbero cambiare in ottica mercato.