Lazio-Juventus, Allegri fa fuori il big: è “rivoluzione” in attacco

0
17

Lazio-Juventus, l’attenzione del tecnico livornese è già focalizzata sulla prossima sfida di campionato: quante “trappole” all’Olimpico. 

Terminati gli impegni delle nazionali, è già tempo di ricominciare a pensare al campionato. Nei prossimi giorni Massimiliano Allegri riaccoglierà quei giocatori che nelle ultime due settimane sono stati in giro per il mondo – nel senso letterale del termine – e si inizierà a pensare all’importantissima doppia sfida con la Lazio.

Lazio-Juventus, Allegri fa fuori il big: è rivoluzione in attacco
Allegri – Juvelive.it (Ansa)

Sabato prossimo i bianconeri saranno di scena all’Olimpico, con l’obiettivo di mettere fine al digiuno di vittorie che dura ormai da tre giornate. Dopo la sconfitta di Napoli, la Signora non è andata al di là di due pareggi con Atalanta e Genoa, facendosi scavalcare dal Milan e scivolando in terza posizione. Dietro stanno correndo, motivo per cui altri passi falsi potrebbero essere deleteri: se prima la qualificazione alla prossima Champions League non era assolutamente in discussione, ora gli uomini di Massimiliano Allegri iniziano a sentire il fiato sul collo di squadre in ascesa come Bologna e Roma, seppur il distacco resti ampio.

Lazio-Juventus, in attacco con Kean potrebbe esserci Yildiz

Per quanto riguarda la sfida con la Lazio, poi, c’è l’incognita Tudor. Il tecnico croato, che la Juventus conosce molto bene, da circa una settimana ha preso il posto del dimissionario Maurizio Sarri ed è pronto a dare la scossa che serviva ai biancocelesti in queso rush finale.

Kenan Yildiz
Kenan Yildiz (Foto LaPresse) Juvelive.it

Allegri, una volta che avrà di nuovo a disposizione i nazionali, inizierà a pensare all’undici anti-Lazio. La maggiori novità saranno sicuramente nel reparto avanzato, dove il tecnico livornese dovrà fare a meno di Vlahovic e Milik, rispettivamente squalificato ed infortunato. Probabile che, a questo punto, decida di rispolverare Moise Kean, appena rientrato da un lungo infortunio. Accanto a lui dovrebbe esserci Chiesa, ma l’ex viola non è al 100% e non è riuscito ad incidere neppure in nazionale. Non è da escludere, dunque, che accanto a Kean giocherà Kenan Yildiz, tra i migliori in campo nelle amichevoli con la sua Turchia.